Cosa cercano nei sacerdoti gli increduli oggi?

Clicca qui per info e acquisti
"Oggi gli uomini cercano Dio, non per l'ordine che trovano nell'universo, ma per il disordine che trovano in se stessi. Essi vengono a Dio attraverso un disgusto interiore, una disperazione che si può chiamare creativa. 'Dal profondo io grido a Te, o Signore' (sal 130,1). Si dice spesso che la religione sta perdendo la sua influenza nel mondo. Ciò accade indubbiamente per il fatto che agli occhi di chi non crede noi non sembriamo affatto diversi da chiunque altro. Sono il missionario, il prete che vive nei bassifondi, il Sacerdote santo che dedica tutto se stesso alle anime che colpiscono, perché riverberano Gesù Cristo e Lo riverberano crocifisso. [...] Non è possibile suscitare nell'incredulo una convinzione profonda se non gli si mostrano le mani ferite e il cuore spezzato del Sacerdote vittima con Cristo. Per divenire padre di un immenso popolo bisogna penare. Nostro Signore operò le sue conversioni più grandi mentre era sfinito dalla stanchezza".

Nessun commento: