Carità e Filantropia

Clicca qui per info e acquisti
"Ma come non v'è amore di Dio senza amore del prossimo, così l'amore del prossimo, se non converge nell'amore del Creatore e del Redentore, non è che un inganno. La filantropia, in nome della quale ci si vuole distaccare dal Padre comune e non soccorrere il proprio simile che in nome dell'umanità, non è altro che un'illusione della superbia, sterile nei suoi risultati. Non v'è unione possibile e durevole tra gli uomini, all'infuori di Dio che li ha tutti creati e li vuole riunire a Lui. Servire per se stessa l'umanità è come farne un idolo; e gli effetti hanno dimostrato a qual punto i nemici della carità seppero addolcire le miserie umane in questa vita più dei discepoli di Gesù Cristo, che attingono in Lui il movente e il coraggio di dedicarsi all'assistenza dei fratelli".

Nessun commento: