Come riconoscere e liberarsi dall'azione del maligno?

Clicca qui per info e acquisti
Ascoltiamo le parole di padre Gabriele Amorth, grande esorcista mancato di recente: "Come riconoscere le trappole del demonio, che oggi sono numerose e ampiamente diffuse? Non possiamo prescindere da una dolorosa realtà: oggi in tutta la vecchia Europa la fede è quanto mai in ribasso. Ed è matematico: come cala la fede cresce la superstizione. Ecco allora il nostro mondo che ha abbandonato le chiese, e si
rivolge a maghi, cartomanti, falsi veggenti; ha abbandonato le pratiche cristiane di preghiera e Sacramenti, e in compenso si dedica a pratiche di occultismo, soprattutto sedute spiritiche e sette sataniche. E fa questo con totale ignoranza delle funeste conseguenze che ne derivano, non solo nella vita eterna, ma anche in questa vita, con gravissimi disturbi che i medici non possono né riconoscere né curare.
Occorre aprire gli occhi alla gente. E purtroppo dobbiamo riconoscere che, nel nostro tempo, anche il clero è disinformato, incredulo, quasi mai in grado di capire e aiutare le persone". La Madonna ad Anguera ci ha avvisati: Vivete nel tempo della Grande Battaglia Spirituale. Il mio Gesù è la vostra difesa contro il demonio". Al giorno d'oggi la confusione spirituale nella Chiesa è tale che molti sacerdoti, (tra cui il generale dell'ordine dei Gesuiti padre Arturo Sosa) e cristiani negano l'esistenza del demonio, cosa possiamo fare per resistere nella fede e smascherare l'azione del demonio in noi, attorno a noi e nella stessa Chiesa? Per riconoscere e frenare l'azione del demonio seguendo i sapienti consigli di un esorcista di primo livello, ordina il libro Gabriele Amorth, L'azione del maligno.

Nessun commento: