La cattiveria quotidiana 838

dei coniugi Biagini
“A Pasquì, ce lo sai che quelli ce vonno tajà a’a pensione pe’ fa’ li generosi co’ li soldi nostri?” “Ce lo so, Romolé, te rompi a’a schiena a coltivà er campicello, e er raccolto tuo s’o’o becca l’urtimo arrivato.”

Nessun commento: