La cattiveria quotidiana 766

dei coniugi Biagini
“A Pasquì, cos’è er nulla?” “Ce stamo dentro fino ar collo, Romolé, nun te n’accorgi?”

Nessun commento: