La cattiveria quotidiana 620

dei coniugi Biagini
“O Virgilio, che è l’oscura nube che s’addensa in tempesta furibonda sopra quel cosiddetto Nuovo Mondo, orgoglioso di tante sue conquiste?” “O Dante, son le vittime cadute sotto la furia della “libertà” portata sulla punta delle spade: a Dresda, ad Hiroshima, a Nagasaki, e mille e mille ancora atrocità che attendono di esser vendicate, e da lo ‘nferno la vendetta sale.”

Nessun commento: