Al Family Day io c'ero

di Giovanni Zenone
Ai menagrami, ai comunisti travestiti da progressisti, da cattolici, da tradizionalisti, da democratici, da moderati, a quelli che criticano sempre e non sono mai davvero al lavoro in prima linea, ma si limitano a fare i commentatori e gli spettatori alla finestra io dico, con circa altri due milioni di italiani che al Family Day io c'ero, e ne sono fiero, come sono fiero della famiglia che Dio

Family Day 2016 - Star Wars

La Federazione delle lobby gay attacca la #Famiglia ma i cavalieri Jedi della famiglia radunano un colossale #FamilyDay e sventano le cupe trame del nemico infido. Come continuerà la guerra universale contro i diritti dei bambini e delle persone normali? Uno splendido re-make in chiave famiglia di Star Wars. Imperdibile. La famiglia è una sola. www.fedecultura.com/libro/la-famiglia-e-una-sola/

La cattiveria quotidiana 521

dei coniugi Biagini
Per la serie “Gli aurei detti del Professor Sbrindelli”: “Un discorso vale l’altro.”

Family Day

In Diretta dal Family Day: due milioni di persone cui nessun sindacato ha pagato viaggio e pranzo. Tutti contro la legge infame dei matrimoni omosessuali, l'adozione ai gay, l'utero in affitto, le unioni civili. Esiste solo un matrimonio, il resto sono porcherie e peccato. Che il governo si dimetta, adesso.

La cattiveria quotidiana 520

dei coniugi Biagini
“A Pasquì, oltre che de petrolio ce sta pure puzza de napalm.” “E quello è er concentrato da’a libbertà mericana, Romolé.”

La cattiveria quotidiana 519

dei coniugi Biagini
“A Pasquì, ma cos’è ‘sta puzza?” “È puzza de petrolio, Romolé.” “E d’indo viene?” “E so’ li mericani e la loro libbertà.”

La cattiveria quotidiana 518

dei coniugi Biagini
“A Pasquì, ma ‘sti padroni der monno a Walla Stritta, in quer de Nuova Yokka, che stanno a fà?” “Stanno a rovinacce l’esistenza, Romolé.”

Parole cattive e parole buone

Raccontavano che il padre Macario l’Egiziano salì un giorno da Scete al monte di Nitria e, quando stavano per arrivare, disse al discepolo: “Va’ un poco più avanti”. Mentre camminava un po’ avanti a lui, il fratello incontrò un sacerdote pagano, e gli gridò: “Ehi, ehi, demonio, dove corri?”. Quello, voltatosi, gliele diede di santa ragione, tanto da lasciarlo mezzo morto; quindi, preso il suo bastone, proseguì il cammino. Poco dopo, mentre si affrettava per la strada, incontrò il padre Macario. Questi gli disse: “Salute, salute a te che sei affaticato!”. Stupito, l’altro gli si avvicinò e gli chiese: “Cosa hai trovato di

La cattiveria quotidiana 517

dei coniugi Biagini
“A Pasquì, ma indo stanno ‘sti padroni der monno?” “So’ cittadini der monno, Romolé, der monno loro.” “E indo sta er monno loro?” “A Walla Stritta, in quer de Nuova Yokka, Romolé.”

La cattiveria quotidiana 516

dei coniugi Biagini
“A Pasquì, ma se s’accoppeno tutte e’e creature prima che nascheno nun ce resterà più nisuno.” “Ce resteranno loro, Romolé, li padroni der monno co’ li lacché loro.”

Fede & Cultura FB outlet store

La cattiveria quotidiana 515

dei coniugi Biagini
“A Pasquì, ce lo sai che li padroni der monno han deciso che semo troppi?” “Proprio così, Romolé, dovemo calà a quattrocento milioni, han detto.” “E come se fa?” “S’accoppeno tutte e’e creature prima che nascheno, ecco come, Romolé.”

La cattiveria quotidiana 514

dei coniugi Biagini
“A Pasquì, ma perché l’italiani scapavveno da l’Itaglia gloriosamente risorta co’o risorgimento?” “Se vede che ce staveno troppo bene, Romolé.”

Super offerte su Facebook!

Cari amici,
solo su FaceBook è possibile acquistare alcuni nostri libri super-scontati a prezzo ribassato in offerta speciale e temporanea. Cliccate su PRODUCTS in alto e troverete occasioni temporanee speciali. In questo momento sono due, ma possono cambiare molto frequentemente a seconda delle disponibilità.
La nostra pagina Facebook è qui https://www.facebook.com/fedecultura.edizioni/

La cattiveria quotidiana 513

dei coniugi Biagini
“A Pasquì, ma perché er primo ch’entrato a Porta Pia dopo li bersaglieri era uno che vendeva Bibbie protestanti?” “Perché nun ce potevano fa’ diventà démoni de colpo, Romolé. Ma speraveno de portacce a poco a poco ner girone loro.”a

La cattiveria quotidiana 512

dei coniugi Biagini
“A Pasquì, ma perché, in ta’a Repubblica Romana, Mazzini ha cacciato e’e suore da li spedali e cià messo invece donne de malaffare?” “Perché malaffare chiama malaffare, Romolé.”

La cattiveria quotidiana 510

dei coniugi Biagini
Per la serie “Gli aurei detti del Professor Sbrindelli”: “I fatti non esistono; se esistessero sarebbe comunque impossibile conoscerli.”

La famosa profezia sulla Chiesa di Joseph Ratzinger nel 1969

“Dalla crisi odierna emergerà una Chiesa che avrà perso molto. Diventerà piccola e dovrà ripartire più o meno dagli inizi. Non sarà più in grado di abitare molti degli edifici che aveva costruito nella prosperità. Poiché il numero dei suoi fedeli diminuirà, perderà anche gran parte dei privilegi sociali… Ma nonostante tutti questi cambiamenti che si possono presumere, la Chiesa troverà di nuovo e con tutta l’energia ciò che le è essenziale, ciò che è sempre

Io scelgo la famiglia. No Cirinnà.

Clicca per info e acquisti
Tutti a Roma il 30 gennaio contro la Cirinnà e tutti quelli che attentano alla famiglia e corrompono la gioventù e la società. Io scelgo la famiglia! Scegli tre libri militanti con più del 50% di sconto per fare apostolato, in collezione!

La cattiveria quotidiana 509

dei coniugi Biagini
Per la serie “Gli aurei detti del Professor Sbrindelli”: “Dio, se ci fosse, non avrebbe bisogno di nulla, quindi è perfettamente inutile pregare e costruire chiese.”

La legge Cirinná? All'inferno chi la vuole

Non illudetevi, fratelli miei; coloro che corrompono le famiglie non erediteranno il regno di Dio (cfr. 1 Cor 6, 9-10). Se coloro che così fecero secondo la carne furono puniti con la morte, quanto più non dovrà essere punito colui che con perversa dottrina corrompe la

La cattiveria quotidiana 508

dei coniugi Biagini
Per la serie “Gli aurei detti del Professor Sbrindelli”: “Il protestantesimo è moderno e tollerante.”

Meglio...

È  meglio essere divisi per la Verità, che uniti nella menzogna,
è meglio dire la Verità che fa male ma poi guarisce, che la menzogna che conforta e poi uccide;
è meglio essere odiati per aver detto la Verità, che essere amati per aver raccontato menzogne.
È  meglio stare soli con la Verità, piuttosto che sbagliare per stare con la moltitudine.
(Yves A. Brault)

La cattiveria quotidiana 506

dei coniugi Biagini
Per la serie “Gli aurei detti del Professor Sbrindelli”: “La Chiesa cattolica è violenta, chiusa, cupa, retrograda e intollerante.”

Vieni a Verona il 20 gennaio

Il Centro Culturale Nicolò Stenone, in collaborazione con Fede & Cultura e col Circolo Ufficiali di Castelvecchio, è lieto di invitarLa
Mercoledì 20 gennaio 2016 dalle ore 17:30 alle 20:00
presso il Circolo Ufficiali di Castelvecchio
in Corso Castelvecchio n. 4 - 37121 Verona

al convegno dal titolo:

La dittatura del relativismo l'oscuramento della ragione
prima vera causa della crisi economica e sociale

Relatori:
Mons. Antonio Livi
Decano Emerito della facoltà di Filosofia dell'Università Lateranense, Presidente dell'ISCA (International Science and Common sense Association)
​Economista, banchiere, ex-presidente IOR

Moderatore:
prof. Stefano Fontana
giornalista, direttore dell’Osservatorio Van Thuan sulla DSC
Introduce il dott. Alberto Zelger
Presidente del Centro Culturale Nicolò Stenone

Dopo il convegno è possibile cenare al ristorante del Circolo Ufficiali, previa prenotazione
PER INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI:
telefonare al numero
347-3012846

La cattiveria quotidiana 505

dei coniugi Biagini
Per la serie “Gli aurei detti del Professor Sbrindelli”: “Il paganesimo è sereno e tollerante.”

Cambio di dottrina

«Un cambiamento della dottrina, del dogma, è impensabile. Chi tuttavia lo fa consapevolmente, o invoca con insistenza che venga fatto, è un eretico, anche se indossa la porpora romana».
Cardinale Walter Brandmüller
Presidente emerito del Pontificio Comitato di Scienze Storiche

La cattiveria quotidiana 504

dei coniugi Biagini
Per la serie “Gli aurei detti del Professor Sbrindelli”: “L’induismo è aperto e tollerante.”

Guinzaglio

di Giovanni Zenone
Dai un osso e metti il guinzaglio a un cane e ti sarà fedele. Dai un osso e metti il guinzaglio a un uomo e ti morderà.

La cattiveria quotidiana 502

dei coniugi Biagini
Per la serie “Gli aurei detti del Professor Sbrindelli”: “L’islàm è pacifico e tollerante.”

Papa Borgia il grande

Perché dobbiamo riabilitare il Papa più calunniato della storia. La leggenda nera di Papa Borgia. In uscita la nuova edizione. Oggi si sdogana tutto il peggio... Sdoganiamo anche il grande Borgia! Per la vecchia edizione disponibile solo in eBook vedi http://www.fedecultura.com/…/la-leggenda-nera-di-papa-borg…/
Questa la nuova copertina!

La cattiveria quotidiana 501

dei coniugi Biagini
“A Pasquì, ma che ja aveva fatto Pio Nono a li liberali?” “A Romolé, e che ja aveva fatto Abele a Caino?”

La cattiveria quotidiana 500

dei coniugi Biagini
Per la serie “Gli aurei detti del Professor Sbrindelli”: “Le statue della Madonna e dei santi violando la multiculturalità. La statue di Budda e di Ganesha no, perché quella è la loro cultura.”

La cattiveria quotidiana 499

dei coniugi Biagini
Per la serie “Gli aurei detti del Professor Sbrindelli”: “Via i Crocifissi dalle scuole: feriscono la multiculturalità.”

La cattiveria quotidiana 498

dei coniugi Biagini
Per la serie “Gli aurei detti del Professor Sbrindelli”: “Non bisogna insegnare religione a scuola, perché non si deve fare proselitismo, a meno che non si tratti di quella islamica: quella va insegnata perché occorre promuovere la multiculturalità.”

La cattiveria quotidiana 497

dei coniugi Biagini
Per la serie “Gli aurei detti del Professor Sbrindelli”: “I massacri in Africa sono lotte per il controllo delle risorse; la religione non c’entra; non c’è nessun massacro di cristiani; anzi non ci sono massacri; anzi non ci sono cristiani.”

La cattiveria quotidiana 496

dei coniugi Biagini
Per la serie “Gli aurei detti del Professor Sbrindelli”: “Tutte le religioni sono buone e dicono sostanzialmente le stesse cose.”

La cattiveria quotidiana 495

dei coniugi Biagini
Per la serie “Gli aurei detti del Professor Sbrindelli”: “Sul dogma bisogna mediare con le altre religioni.”

Il mondo casca? Apologetica e Iota unum!

Cominciamo bene l'anno con la difesa della Fede, con l'apologetica. Solo la fede ci salva. Nè la politica, né il denaro, né il potere. E la fede in Cristo, unico salvatore del mondo! Da duemila anni i santi hanno fatto apologetica, difeso la fede con la ragione e i fatti contro i sodali del Nemico che vogliono mietere anime per l'inferno. Solo qui puoi acquistare Storia dell'Apologetica del Card. Avery Dulles a 12 euro invece di 29 (+ spedizione). Oppure Iota unum di Romano Amerio a 30 euro invece di 40! Offerta valida solo per l'Italia e sino a esaurimento scorte, non cumulabile con altri sconti. L'offerta è valida solo con acquisto con bonifico anticipato o carta di credito o paypal. Per pagare clicca i bottoni qui sotto o leggi http://www.fedecultura.com/acquistare.php.
Per Storia dell'apologetica clicca qui


Per Iota unum clicca qui


Summa

di Giovanni Zenone
Nel frastuono delle passioni che sconvolgono questo mondo di tenebra, una tenebra che ha ormai avvolto in maniera apparentemente inestricabile la stessa Chiesa sin dal suo più alto soglio, il solo sentire tutti i fatti che mettono orrore o paura credo sia ormai da evitare accuratamente. Bisogna conservare la pace, quella che solo Cristo sa dare, non quella diabolica arcobaleno. Bisogna conservare la fede, quella della Chiesa di sempre, non della

La cattiveria quotidiana 494

dei coniugi Biagini
Per la serie “Gli aurei detti del Professor Sbrindelli”: “Il dogma è intrinsecamente cattivo.”

Distrazioni

Dobbiamo evitare che i nostri sensi, soprattutto la vista, ci procurino distrazioni: i doni della grazia infatti appartengono solo a chi prega e si prende cura della propria anima.
(Irina Goraïnoff, Serafino di Sarov, p.198)

La cattiveria quotidiana 493

dei coniugi Biagini
Per la serie “Gli aurei detti del Professor Sbrindelli”: “La massoneria è una società di beneficenza.”