Censura: vietato far sapere queste cose

Clicca per info
Bizzarro. Dal sito che ha pubblicato questo articolo (cristiani today), e da altri che lo rilanciavano questo articolo perfetto che denuncia una "strana coincidenza" è stato rimosso. Proibito scrivere che c'è relazione fra rock, satanismo, islam, morte e attentati. Proibito dirlo e scriverlo, ma la relazione c'è ed è evidente. Per approfondire si legga Il canto di satana di Walter Salin. Riportiamo l'articolo scomparso.

Dai fatti di cronaca di questi giorni, emergono delle dure realtà, numeri esorbitanti di feriti e di morti giovani, all’interno del Bataclan di Parigi nella maledetta sera del 13 novembre.
Guardiamo la situazione dal lato spirituale.
Chi erano quegli individui che cantavano d’innanzi a centinaia e migliaia di giovani al Bataclan? Soprattutto qual era il messaggio delle loro canzoni “blasfeme”?
Gli Eagles of Death Metal sono un gruppo rock statunitense “blasfemo” che propongono
musica metallica allo stato puro, un concerto di sballo al ritmo delle chitarre elettroniche e tanto tanto chiasso.
Come testimoniato da un terribile filmato trasmesso dai notiziari di tutto il mondo, gli Eagles of Death Metal stavano suonando il loro brano Kiss the Devil che tradotto significa Bacia al diavolo  sul palco del Bataclan, quando i terroristi hanno iniziato a sparare in sala: il fragore dei colpi, dopo pochi secondi, ha sovrastato la musica e la band è riuscita a salvarsi attraverso un’uscita sul retro del locale.
Coincidenza?!
Per noi cristiani non esiste la coincidenza ma semplicemente la conseguenza della scelta che l’uomo fa nel suo libero arbitrio: seminare il bene raccogliendo i frutti, seminare il male raccogliendo morti e stragi.
E proprio dopo quell’inno al diavolo si è scatenato l’inferno, una strage e tante morti, terrore e paura. Chi è il mandante di questo attentato? L’Isis?! No è qui che ci sbagliamo, l’Isis sono soltanto i soldatini del maligno, il mandante è proprio Satana!
Non perdiamo la speranza, quello che in questo momento c’è più di bisogno è pregare intensamente per la pace nel mondo (come ci chiede da diversi anni la Madonna a Medjugorje) e soprattutto non perdere la speranza e la fiducia in Dio che ci ha promesso che “le porte degli inferi non prevarranno” e che alla fine il Cuore Immacolato di Maria Trionferà.
Prendiamo atto che satana è a catene libere ed ha poco tempo…

Nessun commento: