La cattiveria quotidiana 414

dei coniugi Biagini
“A Pasquì, ma perché li preti so’ sempre in bega tra de loro?” “È perché so’ de tante specie, Romolé.” “Che specie?” “Ce stanno quelli insipidi, quelli tiepidi, quelli arrivisti, quelli assatanati, e quelli votati ar martirio.” “E perché so’ votati ar martirio?” “E capirai, Romolé, co’ li confratelli che s’aritroveno...”

Nessun commento: