La cattiveria quotidiana 217

dei coniugi Biagini
“Signor prevosto, di là ci sono altri due che vogliono sposarsi, ma sono un tizio e il suo cane.” “Va bene, li faccia passare, lo sa che dobbiamo adeguarci al mondo, e poi chi sono io per giudicare?”

Nessun commento: