La cattiveria quotidiana 111

dei coniugi Biagini
“Reverendissimo Abate, ho pensato alla punizione per quel nostro frate che aiuta i poveri invece di dare a noi...” “Sì?” “Ci sarebbe quel nostro convento remoto e malsano, nelle paludi della Talimbàdia.” “Benissimo, mandiamolo lì.”

Nessun commento: