La cattiveria quotidiana 87

dei coniugi Biagini
Incontro ecumenico. L’AAPP (Altissimo Prelato): “Cari fratelli, preghiamo per la pace nel mondo.” Il rabbino: “Preghiamo per la pace in Medio Oriente.” Il mullah: “Che Allah misericordioso ci conceda di sterminare tutti gli infedeli”. Il segretario dell’AAPP: “Ma ha sentito cos’ha detto?” L’AAPP: “Sì, ma chi sono io per giudicare?”.

La cattiveria quotidiana 86

dei coniugi Biagini
Il nuovo Artusi aggiornato e politicamente corretto: “In nessun caso dovrassi menzionare i finocchi. La nuova definizione dell’utile ortaggio, omologata dalla Dante Alighieri, è “ghei”.

La cattiveria quotidiana 85

dei coniugi Biagini
Parole da riscoprire: una benefica iniziativa culturale della Dante Alighieri. La parola di oggi è: trombone. Intendesi come tale una persona boriosa e noiosa che s’impanca a difensore del politicamente corretto: trattasi di specie infestante che incontrasi soprattutto nell’aule degli austeri atenei dotati di codice e(me)tico.

Una nuova sede per Fede & Cultura! Partecipa anche tu.

Cari Amici di Fede & Cultura,
è giunto il momento che il nostro apostolato dell'intelligenza, della verità e della Buona Stampa si sviluppi ancora di più e possa fare ancora più del bene a tante persone affamate di verità, affamate di bellezza, di santità, affamate di Cristo! Abbiamo deciso, e ormai siamo in fase avanzatissima di attuazione, di prendere una nuova sede per Fede & Cultura, una sede dove si possano fare presentazioni e formazione. Finora siamo stati stretti in uno spazio di 20 metri quadrati, ma ora è il momento di cambiare. Fra un mese entreremo nella nuova sede che stiamo ristrutturando e per la quale già paghiamo un affitto quasi triplo di quanto pagavamo prima. Avremo un ambiente di 80 mq dove saranno presenti i nostri libri e il meglio della buona stampa + 150 mq per tenere altri libri e uno spazio per incontri e proiezioni di video.
Abbiamo sempre avuto fiducia nella Divina Provvidenza che ci ha permesso di pubblicare e distribuire, spesso gratuitamente, nel corso di nove anni oltre 360 titoli per un totale di circa 300mila volumi. Ora il salto è grande e sono qui a chiede aiuto agli amici per farsi Provvidenza per lo sviluppo di questo importante apostolato.
Nel prossimo mese dovremo pagare 36mila euro per la ristrutturazione, l'arredamento, il trasloco e le spese generali per questo cambio di sede.
Faccio appello alla vostra generosità con la certezza che Dio saprà ricompensarla. Tuttavia a chi farà una donazione di  almeno 1000 euro la nostra Associazione darà la tessera vitalizia di Apostolo della Buona Stampa che varrà per avere il 25% di sconto su tutte le nostre pubblicazioni. La nuova sede di Fede & Cultura sarà la casa dell'apostolato di ciascuno di noi!


Per fare la sua donazione con carta di credito o paypal clicchi qui:
Per fare la sua donazione con bonifico bancario usi il seguente iban intestato a Fede & Cultura Associazione su Banco Posta IBAN: IT57V0760111700001013008808

Per fare la sua donazione su conto corrente postale n. 1013008808 intestato a Fede & Cultura Associazione.

Grazie per quello che potrà fare!

Prof. Giovanni Zenone Ph.D.
Presidente
Associazione Fede & Cultura


La vittoria sul mondo

di Giovanni Cavalcoli

Mondo moderno e postmoderno

Una delle prospettive della vita cristiana, come è noto, è quella di “vincere il mondo”(cf per es. 1 Gv 5,4-5). Ciò però suona strano e quasi inaccettabile per un cristiano di oggi abituato a una certa pastorale e conseguente impostazione di vita postconciliari, le quali invece insistono in modo quasi ossessivo sull’importanza, bontà ed amabilità del mondo, soprattutto il mondo moderno o, come si dice, la “modernità”. Non il Magistero della

La cattiveria quotidiana 84

dei coniugi Biagini
Intenzioni di preghiera: “Perché possiamo diventare poveri, umili e felici e seguire le tue orme, o Signore.” Aggiunta del prete: “Prima di diventare poveri fate una bella offerta per il seminario e per il nuovo campanile. Amen.”

La cattiveria quotidiana 83

dei coniugi Biagini
L’infermiere dell’AVIS: “Signore, vuole donare il sangue?” “Volentieri ma non posso.” “E perché?” “Sa, devo tenerlo da conto se il fisco volesse anche quello.”

La Chiesa ribaltata. Un saggio di Enrico Maria Radaelli

Clicca per info e acquisti
di Piero Vassallo
Allievo del grande Romano Amerio e lucido interprete e continuatore della sua opera, Enrico Maria Radaelli è uno fra i più  efficaci, equilibrati e condivisibili oppositori al novismo, in libera, squillante, applaudita ma confusionaria e avventurosa circolazione nelle squillanti chiacchiere dei teologi postconciliari, nel linguaggio di legno dei predicatori trans-religiosi e perfino nelle incontrollate  e irruenti esternazioni private di Papa Francesco.

Nel recente robusto saggio “La Chiesa ribaltata” edito in Trento da Gondolin (www.edizionigondolin.com) e presentato da una puntuale nota dell’autorevole mons. Antonio Livi, Radaelli conferma la sua attitudine ad aggredire e confutare

Anteprima rispetto al cartaceo a un prezzo di lancio!

Clicca per info e acquisti
Una breve biografia del santo taumaturgo strepitoso san Charbel, il grande monaco libanese. Con alcune preghiere per avere l'intercessione del santo. In offerta lancio, prima dell'arrivo del libro in libreria nel formato cartaceo. Per averlo in carta si vada alla pagina http://www.fedecultura.com/libro/san-charbel-il-guaritore/

Maria Simma sulle anime del Purgatorio

Giustizia e misericordia

Clicca per info e acquisti
di Giovanni Cavalcoli
In un recente articolo apparso in Riscossa Cristiana il Padre Serafino Lanzetta manifesta alcune osservazioni critiche al libro del Card. Kasper “Misericordia. Concetto fondamentale del Vangelo – Chiave della vita”.
Dato che il libro di Kasper tocca alcuni temi teologici e morali di grande importanza e attualità, ho ritenuto bene riprendere e sviluppare le sagge annotazioni dell’illustre teologo francescano.
Innanzitutto dobbiamo condividere l’idea di Kasper che il tema della divina misericordia è una grande medicina per guarire dall’ateismo, ma non per il motivo addotto da Kasper, secondo il quale Dio non castiga ma usa solo misericordia, per cui, dopo Auschwitz, dovremmo

La cattiveria quotidiana 82

dei coniugi Biagini
Turista francese colto in flagrante a rubare reperti archeologici a Pompei. Forse credeva di essere Napoleone, ma senza un esercito dietro non l’ha fatta franca.

La cattiveria quotidiana 81

dei coniugi Biagini
Seminario aggiornato. Tema per i giovani seminaristi: “Dimostrare che Giuda Iscariota era il migliore degli Apostoli perché era quello che più si preoccupava dei poveri.”

Incubo a 5 stelle scontato dell'85%

Non perdere l'occasione della settimana Kindle scontata dell'85%!!! Questa settimana Incubo a 5 stelle di Roberto Dal Bosco. La più approfondita e sconvolgente inchiesta sul partito che si propone come novità in Italia.

La Chiesa ribaltata Kindle -80%

La cattiveria quotidiana 80

dei coniugi Biagini
“Eminenza, la Chiesa ha accettato il divorzio.” “Era ora, così posso divorziare dal mio cappellano.”

Recensione: Incubo a 5 stelle

Clicca per info e acquisti
di Emilio Biagini

DAL BOSCO R. (2014) Incubo a 5 stelle. Grillo, Casaleggio e la cultura della morte, Fede & Cultura, Verona

Dopo la denuncia dello spettrale buddismo, questo nuovo studio, documentatissimo e coraggioso, di Dal Bosco, testimonia una profonda cultura e si regge su un’analisi serrata non solo dell’incubo a cinque stelle vero e proprio, ma dell’intera trama ambientalista, esoterica, satanista, che vi sta dietro.
Alla base di tutto è la rete, adorata per il “cyper-utopismo” (che stabilisce cosa bisogna fare) e l’“internet-centrismo” (che stabilisce come va fatto): sono questi i cardini di

Odiati dal mondo

"Il modo più semplice per diventare inviso a mezzo mondo è dire solo la verità. Ma è anche il modo necessario per servire a questo povero mondo nelle sue immense miserie: abbracciarla e seguirla. Essa impone delle scelte, che possono equivalere al martirio"

La cattiveria quotidiana 79

dei coniugi Biagini
“Altissimo Prelato, Altissimo Prelato!” “Che c’è?” “Qui fuori c’è una banda islamica che sta tagliando la gola a tutti i cristiani che incontra.” “Calma, calma, prima bisogna consultare l’ONU, e poi chi sono io per giudicare?”

La cattiveria quotidiana 78

dei coniugi Biagini
“Eminenza, purtroppo il medico ha detto che deve prepararsi all’incontro col suo Creatore. Come principe della Chiesa non temerà certo di incontrarLo.” “Ma che cazz... Chiamate un altro medico.”

La cattiveria quotidiana 77

dei coniugi Biagini
“Papà, perché i preti hanno levato tutte le statue della Madonna?” “Perché c’era l’incontro ecumenico.” “E a chi dava fastidio?” “Dava fastidio proprio ai preti, perché li guardava e loro si vergognavano.”

La Chiesa ribaltata?

 
Un libro di estrema attualità e interesse in super-offerta su Kindle.

La cattiveria quotidiana 76

dei coniugi Biagini
“Venerabile priore, quali istruzioni per l’incontro ecumenico?” “Prima di tutto nascondete tutte le statue di Quella Là.”

Albania. La fede in catene

Clicca per info e acquisti
di Lorenzo Fazzini
Il segreto è tutto qui: «Se si trattasse di principi giusti, non ci sarebbe bisogno di mascalzoni per attuarle. Il fatto che ovunque ci sono solo perversi e mascalzoni, dimostra che quei princìpi di Marx e Stalin sono falsi e sbagliati, ingannatori. Per questo il Paese è pieno di gente così schifosa!». Il Paese è l’Albania, meta del viaggio apostolico di papa Francesco previsto domenica 21 settembre; i 'princìpi' sono quelli del comunismo, anzi del 'socialismo reale' in quello che è stato probabilmente uno degli esperimenti più drammatici di applicazione ferrea e dogmatica del

A sinistra di Dio. Il Kindle della settimana scontatissimo!

Solo per questa settimana il Kindle A sinistra di Dio di Giovanni Zenone in super offerta a € 2,68. Un classico sempreverde di Fede & Cultura a un prezzo mai visto su Kindle. Non te lo perdere!

La cattiveria quotidiana 75

dei coniugi Biagini
“Eminenza, nella mia parrocchia c’è una paralitica che vede Gesù.” “Muratela viva.”

La pastorale inadeguata

Gli intenti del Concilio Vaticano II

Il Beato Giovanni XXIII nel famoso discorso di apertura Gaudet Mater Ecclesia del Concilio Vaticano II, evidenziava come scopo del Concilio non fosse tanto quello di condannare specifici errori del presente, quanto piuttosto quello di proporre il messaggio cristiano in uno stile ed in un linguaggio moderni, adatti all’uomo del nostro tempo.
Il Papa precisava come esistessero già le condanne; esse erano presupposte e non dovevano essere dimenticate; si trattava invece di dare la prevalenza al tono propositivo, senza per questo escludere totalmente, il che non avrebbe

Un Concilio adatto all'uomo del nostro tempo?

di Lorenzo Penotti
Il Beato Giovanni XXIII nel discorso di apertura Gaudet Mater Ecclesia del Concilio Vaticano II, proclamò che scopo del Concilio non sarebbe stato tanto quello di condannare specifici errori del presente, quanto piuttosto quello di proporre il messaggio cristiano in uno stile ed in un linguaggio moderni, adatti all’uomo del nostro tempo.

Provate ora a leggere i documenti del Concilio e mi saprete dire quanto il linguaggio e lo stile siano "moderni" e quanto siano "adatti all’uomo del nostro tempo"!

La cattiveria quotidiana 73

dei coniugi Biagini
“Eminenza, nella chiesa del santo patrono le statue piangono sangue.” “Chiudete quella dannata chiesa, maledizione.”

Solo fino a oggi

Solo fino a oggi alle 23,59 due libri in Amazon Kindle scontati dell'85%: approfittane ora!


La cattiveria quotidiana 72

dei coniugi Biagini
“Eminenza, con il Concilio quanti ne avete convertiti?” “Eretico, farabutto, impertinente... via di qua…”

Un lupo nel gregge

di Lorenzo Penotti
C'era una volta un lupo. Era un lupo fiacco, e a stare in mezzo al branco di lupi faceva sempre magre colazioni e pranzi perché gli altri erano più forti e cattivi e gli lasciavano solo gli scarti. Pensò allora: Se vivessi nell'ovile delle pecore potrei banchettare con carne di pecora da mattina a sera. Allora si tinse il pelo di bianco e andò in mezzo alle pecore dicendo: Sono cambiato, ora non sono più un lupo cattivo, sono cambiato, sono diventato una pecora come voi! Queste sentivano che puzzava di lupo e che non era una pecora come loro, ma si lasciarono impietosire e lo accolsero con

La cattiveria quotidiana 71

dei coniugi Biagini
“Eminenza, quando vedremo i buoni frutti del Concilio?” “Domani.” “E quando sarà domani, cosa dobbiamo dire?” “Domani.”

La cattiveria quotidiana 70

dei coniugi Biagini
“Eminenza, ci sono due divorziati che chiedono di risposarsi in chiesa.” “Ditegli che tornino fra un po’. Ci stiamo lavorando.” “Ma sono quelli dell’altra volta: è la seconda volta che divorziano.” “Non mettiamo limiti alla divina provvidenza.”

Un successo digitale

Grazie ai moltissimi amici che hanno acquistato e stanno acquistando le nostre due super-offerte Amazon Kindle scontate dell'85%!
In soli due giorni Il libro nero delle nuove persecuzioni anticristiane è passato al 129esimo posto nella classifica dei Kindle più venduti e il n. 1 nella sezione Storia della Chiesa e del Cristianesimo.


Il libro Da servo di Pannella a figlio libero di Dio di Danilo Quinto è invece passato al 291esimo posto nella classifica dei Kindle più venduti e il n. 1 nella sezione Politica - Scienze politiche.

La cattiveria quotidiana 69

dei coniugi Biagini
“Eminenza, la Costituzione dice qualcosa della famiglia? Che indicazioni dobbiamo dare ai fedeli?” “Calma, calma, non c’è fretta. Ci stiamo lavorando.”

La cattiveria quotidiana 68

dei coniugi Biagini
“Fratelli, prima di pronunciare i voti, sappiate che chi pensa di approfittare della propria posizione per star comodo e farsi gli affari suoi sarà istantaneamente trasformato in zanzara. Avete capito? Rispondete.” “Zzzzzzzzzzzzzzzzz.”

Due Kindle scontatissimi per pochi giorni!

Una buona notizia per i moltissimi amici che leggono i nostri libri in Amazon Kindle: per sette giorni da oggi due nostri libri sono scontati dell'85% in formato Kindle!
Il primo è Il libro nero delle nuove persecuzioni anticristiane - di Thomas Grimaux. Un testo di una attualità sconvolgente su chi sono oggi, islamici in testa, i più acerrimi persecutori di cristiani.
Il secondo è Da servo di Pannella a figlio libero di Dio - di Danilo Quinto. Il libro-denuncia che svela cosa ci sia dietro il partito radicale e quali siano le loro tecniche di demolizione della civiltà.
Non perdetevi questa occasione, dura solo sette giorni!


Nelle mani dei nostri nemici

di Lorenzo Penotti
Come nella Sacra Scrittura il popolo d'Israele, così noi ora. Quando il popolo d'Israele abbandonava Dio per seguire  idoli, Dio faceva sorgere i suoi nemici - i Filistei, gli Amaleciti, e altri - che lo attaccavano, depredavano, deportavano. Dopo molte sofferenze Israele allora - su esortazione dei profeti che prima aveva snobbato - tornava in ginocchio a Dio per chiedere di togliere la piaga che li tormentava, promettendogli nuova fedeltà. Allora Dio, senza che di questo fosse possibile scorgere una causa umanamente plausibile e prevedibile, dava la vittoria a Israele e sconfiggeva i suoi nemici. La stessa cosa su scala mondiale sta avvenendo con il modo post-cristiano che ha abbandonato le fonti della fede e attenta alla vita, alla famiglia, all'identità profonda stessa delle persone, corrompendo i bambini sin dalla più tenera età con l'ideologia di genere, con gli abusi, con un'educazione perversa. Dio ci ha messo nelle mani del nemico islamico che ci

Cassandra crossing

Clicca per info e acquisti
di Marçel Hila
"Dostoevskij ha detto che le verità vere sono difficili da credere. Bisognerebbe mescolarle con qualche menzogna per renderle credibili. Io sto dicendo una verità priva di menzogna e per questo a tanti riesce difficile crederla. Ma è proprio così!”
(tratto dal romanzo Dio scende all'inferno, p. 475)

La cattiveria quotidiana 67

dei coniugi Biagini
Elezioni con la quota rosa. Lamentele del tipo ghei: “Vovvei tanto votave pev il leadev degli arcindecisi, ma non so di geneve sia.”

La cattiveria quotidiana 66

dei coniugi Biagini
“Papà, i preti vanno all’inferno?” “Non ne hanno bisogno; è l’inferno che viene a prenderli.”

La cattiveria quotidiana 65

dei coniugi Biagini
“Papà, cos’è il visitatore pustolico?” “Credo che sia parente dell’esattore delle tasse.”

Gettiamo le reti

di Giovanni Cavalcoli
Come è noto, Cristo paragona l’opera dell’apostolo, del pastore e dell’evangelizzatore a quella di un pescatore (Mt 4,19), il quale getta la rete, magari dalla barca in alto mare, cosicchè raccoglie ogni genere di pesci (Mt 13,47). Dopo la pesca, però, occorre fare un vaglio: trattenere i pesci buoni e gettar via i cattivi.
Al pescatore dunque si richiedono due qualità: intraprendenza e discernimento. Non deve temere di affrontare il mare aperto e gettare la rete, invece di starsene

La cattiveria quotidiana 64

dei coniugi Biagini
L’Alto Prelato: “Quest’Ordine ha i seminari pieni mentre quelli degli altri sono vuoti. È una pustola intollerabile.” L’Altissimo Prelato: “Gli mandiamo il visitatore pustolico.”

Il tempo dei mascalzoni statali

Clicca per info e acquisti
di Marçel Hila
“Non è questo il tempo dei mascalzoni? Il tempo dei diavoli? Il tempo che ha bisogno di mascalzoni? E Fishta nell’Asino di Babatas li vede questi che, venuti dal fango e dal nulla, riempiono i ministeri e l’amministrazione statale, cosa che fa dare in escandescenze il Vecchio Babatas.”
“Ma perché Babatas?” disse Ibrahim Beg.
“Chi è Babatas?” domandò il medico.
“Babatas è una figura letteraria che personifica il popolo. Lui, vecchietto, scende a Tirana con il suo asino, e rimane scandalizzato nel vedere negli uffici e nei

Il problema del rahnerismo

Clicca per info e acquisti
di Giovanni Cavalcoli
Come penso i lettori sapranno, cinque anni fa pubblicai per l’Editore Zenone (Fede & Cultura) un’opera critica sul pensiero di Karl Rahner, che mi è costata 30 anni di studi e ricerche. So che ha avuto un certo successo, ma non so quanto sia servita a far riflettere i rahneriani, che tuttora dominano in campo teologico.
Essi non hanno risposto alle mie critiche ispirate alla dottrina della Chiesa e fondate su numerose prove. Tutto quello di cui sono stati capaci è stato di ignorarle con disprezzo facendo eventualmente esposizioni edulcorate del pensiero di Rahner, nelle quali si danno delle interpretazioni

La cattiveria quotidiana 63

dei coniugi Biagini
Crisi di identità: “Chi sono io per giudicare? Chi sono io? Chi sono? Chi?” Voce dal fondo: “A noneto, te ghe vol la tata.”