Chiesa povera sì, ma...

Clicca sulla copertina
Si è parlato di papa Francesco come di un ciclone. A chi non viene in mente però che un ciclone è un evento metereologico piuttosto violento, che può seminare morte e distruzione? Non sembrerebbe quindi il miglior appellativo per un papa. Questo libro si propone di mettere in evidenza che la Chiesa può essere povera senza impoverirsi, perché il rischio di un pauperismo a buon mercato è di mortificare gravemente la bellezza, che è l’unica ricchezza dei poveri. Sono tutte condivisibili le scelte di Papa Francesco? È questa la domanda che ricorre in tutto il libro, pur con tutto il rispetto e la venerazione verso il Santo Padre, le cui buone intenzioni e la cui buona fede sono comunque fuori discussione. L’Autore si chiede: Chiesa povera? Sì – risponde – ma bella. http://www.fedecultura.com/libro/chiesa-povera-non-impoverita/

10 commenti:

alex ha detto...

povera ma non impoverita ?
Sicuramente si !!
Non sarà mai l'oro di un calice o di una pisside ad aggiungere valore a quanto contenuto.
Ma se per essere bello, devo spendere, allora la bellezza non è più ricchezza, è impoverimento!

Anonimo ha detto...

Ma che significa?

Giovanni Zenone ha detto...

Caro Alex lei non capisce un cazzo e lo ha dimostrato con tutti i suoi commenti di povero miscredente. Con il suo ragionamento a pera regali a sua moglie - se ne ha una - una collana di plastica, tanto la bellezza c'è lo stesso e spende di meno. Se invece gliela regala d'oro o di pietre preziose non va bene, è un'offesa per sua moglie, che non aggiunge alcun valore al regalo.
Ma scusi, lei è proprio cretino o fa finta?

Anonimo ha detto...

L'unica certezza e' che nessuna potenza terrena o ultraterrena, imperatore, re o papa riuscira' mai a distruggere la Chiesa anche se ci mettesse tutto l'impegno. La gente non sa che cosa va a ricevere quando si mette in fila in chiesa come se andasse a prendere un etto di salame: va a ricevere il corpo del Capo della Chiesa, che e' Cristo e non il papa. Questo Corpo e` origine di tutta la bellezza del mondo che ha scelto la stalla per essere raccolto da noi poveracci ed essere collocato per mezzo delle nostre indegne mani nei luoghi piu' meravigliosi che mano d'uomo sia riuscito a costruire. In mezzo alla puzza e al letame non ci sta nemmeno lei, vivra' in una casa dignitosa. Il Capo della Chiesa (Cristo, non il papa) deve stare in una casa che e' milioni di volte meglio di quella di Alex. Se poi un prete o il papa vuol stare in una stamberga saranno affari suoi ma non tocchi quanto e' dovuto al suo Capo. LORENZO

alex ha detto...

Nel suo articolo (presumendo che sia suo)leggo: Questo libro si propone di mettere in evidenza che la Chiesa può essere povera senza impoverirsi . . . . . .
io non ho fatto altro che esprimere la mia assoluta condivisione con quanto affermato!
Anzichè coprirmi di improperi, perchè non mi dice dove avrei sbagliato ?

Anonimo ha detto...

Prima di tutto specifico che non sono uno degli autori del blog, dato che per lei sembra che ogni anonimo che risponde è un autore del blog;
Cosa c'è che non capisce dell'esempio che le è stato dato? Più chiaro di così non si può: provi a regalare una collanina di plastica a sua moglie o alla sua compagna, e le dica, secondo le sue stesse parole: " Cara, non sarà mai l'oro ad aggiungere valore a quanto contenuto, se per essere bello deve splendere, allora la bellezza non è più ricchezza, è impoverimento!! " Tutto questo sorridendole candidamente.
Pensa che sia un ragionamento corretto? Lo farebbe?
Ah, mi raccomando, corra anche a vendere le fedi, per sostituirle con anelli di plastica o se prorpio proprio, di acciaio.
Poi ci racconti la faccia di sua moglie mentre le sfila la fede dal dito.

ALEX ha detto...

Ma davvero Lei calcola l'amore verso sua moglie sulla base dei carati che essa porta alle dita ? Qualora non avessi danaro per comperare a mia moglie un anello ripiegherei su altro, magari un mazzo di fiori.
Le dicono qualcosa le seguenti parole ?
"Se vuoi essere perfetto, va, vendi quello che possiedi, dallo ai poveri e avrai un
tesoro in cielo, poi vieni e seguimi". . . . . . la parabola riguardante l'elemosina della povera vedova, proprio nulla le ha insegnato ?
Costruisca pure il suo vitello d'oro e lo adori !! Io trovo più importanti l'amore e la fede. Alex

Anonimo ha detto...

Con ogni suo post lei dimostra che non è altro che un misero provocatore, un troll.
Lei non cerca dialogo costruttivo o la verità, non fa altro che passare da nonsenso a nonsenso.
Facile fare così.
Perchè non mi mostra esattamente dov'è che avrei detto quello che mi attribuisce, cioè che l'amore si misura in carati, ecc., dal momento che effettivamente non ho mai detto niente di simile?
Mi mostri i passaggi che domostrano questa sua teoria, invece di accusarmi di cose non vere.
Oppure potrebbe cominciare a rispondere alle altre domande che le ho posto, invece di nascandersi e sfuggire dietro una cortina di fumo.

alex ha detto...

"Più chiaro di così non si può: provi a regalare una collanina di plastica a sua moglie o alla sua compagna, e le dica, secondo le sue stesse parole: " Cara, non sarà mai l'oro ad aggiungere valore a quanto contenuto, se per essere bello deve splendere, allora la bellezza non è più ricchezza, è impoverimento!! " Tutto questo sorridendole candidamente."
E queste parole chi le avrebbe scritte ? io no di sciuro.
Mi sono dichiarato d'accordo con quanto scritto nel post, e vengo ricoperto di "complimenti" . . . .e per fortuna che son d'accordo! non oso pensare agli epiteti avessi affermato il contrario.

alex ha detto...

07/11 11:48 anonimo:
"Pensa che sia un ragionamento corretto? Lo farebbe?"

07/11 22:46 Alex:
"Qualora non avessi danaro per comperare a mia moglie un anello ripiegherei su altro, magari un mazzo di fiori."

12/11 18:43 anonimo:
"Oppure potrebbe cominciare a rispondere alle altre domande che le ho posto"

Già fatto ! Non fossero quelle le domande alle quali si riferiva, non esiti a rifarle; sarò ben lieto di risponderle; e senza ricorrere all'ingiuria !