Magdi Allam

Egregio Magdi Allam, sono certa, conoscendoti, che la sofferenza che ho provato io alla notizia della tua abiura dalla Chiesa cattolica non sia inferiore a quella che stai provando tu, a motivo di questa tua decisione, e pertanto io cercherò di accompagnare questa tua scelta con la mia preghiera di cattolica perché tu possa trovare, dopo tante ricerche faticose, quella interiore convinzione di coscienza
che ti dia serenità di spirito. Di motivazioni per giustificare questa tua scelta ne hai portate parecchie: Chiesa globalizzata che perde la sua identità nazionale, Chiesa relativista che non difende più i valori non negoziabili, Chiesa buonista che legittima l’Islam accogliendo troppo facilmente tutti gli immigrati, anche clandestini, Papi che invitano al dialogo interreligioso mentre dovrebbero essere più fermi e decisi nel difendere la propria identità cristiana da altre culture, ecc. Capisco la tua perplessità e cercherò di risponderti in sintesi, tuttavia non si abbandona il campo di battaglia, mai e poi mai, neppure se tutti i soldati tradissero! Noi fedeli fino alla morte, fino alla persecuzione, fino al martirio, solo per amore di Cristo e della Chiesa. Se c’è una Istituzione che difende i valori non negoziabili fino a tirarsi addosso le persecuzioni è proprio la Chiesa cattolica! Soprattutto quando difende la vita fin dal concepimento e la famiglia naturale da altre tipologie di famiglie che nulla hanno da spartire con l’unica, vera famiglia voluta da Dio fin dalla creazione dell’uomo, fatta da un solo uomo e una sola donna, cercando però di non abbandonare nessuno, nemmeno quei figli che vivono diversamente. Per quanto riguarda il tuo caval di battaglia, cioè il rapporto del cristianesimo con l’Islam, devo ammettere che i tuoi timori sono più che fondati, vista l’avanzata islamica prepotente su tutti i fronti e la nostra estrema debolezza! Ma cosa si può fare in casi gravissimi come questi se non invocare l’aiuto divino e cercare la pace attraverso la reciproca conoscenza nel rispetto delle proprie fedi e tradizioni? Certo, se il nemico dovesse avanzare sul nostro territorio, dovremo saperci difendere con tutti i mezzi se non vogliamo finire schiavi dell’Islam in casa nostra! Mi ha fatto comunque piacere che tu abbia sottolineato un concetto teologico di basilare importanza che non viene mai chiarito bene: il Dio di Allah non è assolutamente lo stesso Dio Cristiano, Uno e Trino, che si è incarnato in Gesù Cristo. Anche se si tratta di due religioni monoteiste, un abisso le separa. Che lezione per noi! Sei rimasto così affascinato da Gesù Cristo che hai deciso comunque di continuare a credere in lui, ma non nella Chiesa perché ti ha abbastanza scandalizzato! Ebbene, questo tuo desiderio di voler separare la figura splendida e affascinante di Gesù Cristo, vero Dio e vero uomo, dalla Chiesa, realtà dilacerata che mostra tutte le sue ferite, le sue contraddizioni, povertà, debolezze, ecc. è impossibile, per il fatto che Cristo ha voluto servirsi della Chiesa come strumento per continuare la sua presenza viva e reale tra noi come Maestro e Redentore, e pertanto l’uno, in un certo senso, non può fare a meno dell’altra qui sulla terra. E questa Chiesa cattolica così osteggiata sia da dentro che da fuori, non è composta da puri spiriti incontaminati che aleggiano nell’aria limpida, ma da poveri uomini peccatori, quali possiamo essere tu e io, se mi permetti, con le nostre debolezze, contraddizioni, tentazioni ecc. ma nello stesso tempo investiti, attraverso il Battesimo, di una potenzialità divina che ci permette di chiamarci ed essere realmente “Figli di Dio” fratelli di Gesù Cristo ed eredi del Paradiso, come recitiamo nel Credo! “Credo la Chiesa Una, Santa, Cattolica, Apostolica” e molti aggiungono Romana perché proprio Cristo ha voluto collocare la Sede del Suo Vicario in terra, il Papa, proprio dentro la città di Roma. Purtroppo molti considerano la Chiesa solo come un’istituzione socio-politica, mentre è una Istituzione divina, un autentico Mistero, da un certo punto di vista, contro la quale le porte degli Inferi NON PREVARRANNO MAI perché Cristo la sostiene fino alla consumazione dei secoli. Per finire ti riporto il discorso commovente fatto da Papa Francesco durante l’udienza con i Cardinali il 15 marzo, proprio su questo argomento: “È Cristo che guida la Chiesa per mezzo del suo spirito. Lo Spirito Santo è l’anima della Chiesa con la sua forza vivificante e unificante: di molti fa un corpo solo, il Corpo Mistico di Cristo. Non cediamo mai al pessimismo, a quell’amarezza che il diavolo ci offre ogni giorno. Non cediamo al pessimismo e allo scoraggiamento: abbiamo la profonda certezza che lo Spirito Santo dona alla Chiesa, con il suo soffio possente, il coraggio di perseverare e anche di cercare nuovi metodi di evangelizzazione, per portare il Vangelo fino agli estremi confini della terra. La verità cristiana è attraente e persuasiva perché risponde al bisogno profondo dell’esistenza umana, annunciando in maniera convincente che Cristo è l’unico salvatore di tutto l’uomo e di tutti gli uomini.” Tanti auguri, caro Magdi Allam! Che Gesù ti custodisca e ti protegga dal Maligno perché tu sei e rimani sempre e comunque un suo figlio prediletto!

Nessun commento: