Monti: una nuova manovra? Se ci sono io, non servirà

di Danilo Quinto
Dopo aver destinato l’importo della tassa IMU al salvataggio del Monte dei Paschi di Siena – dalle cifre che fanno i giornali sembra, però, che i 3,9 miliardi rappresentino un quarto del necessario – il Presidente del Consiglio per gli affari correnti, non candidato, perché non ha rinunciato allo stipendio di senatore a vita, ma ispiratore della Lista Civica al Senato e della coalizione con UDC e FLI alla Camera, fa sapere gli sgravi che intenderebbe operare. Sull’IMU, aumenta la

Giorno della memoria

Nella Libreria Fede & Cultura si trovano testi orientativi di Judaica. Vieni a Verona a conoscerci!

Perché un cattolico non può votare Monti

di Danilo Quinto (*)
Chi ha letto la Caritas in Veritate di Benedetto XVI, conosce l’interrogativo centrale dell’Enciclica: “Come ci si potrà stupire dell'indifferenza per le situazioni umane di degrado, se l'indifferenza caratterizza perfino il nostro atteggiamento verso ciò che è umano e ciò che non lo è?”. È una domanda rivolta al destino dell’uomo contemporaneo e nasce dalla

C’era una volta una banca

 di Danilo Quinto
È il 1472. Il Monte dei Paschi di Siena, la più antica banca del mondo, nasce come “Monte Pio”, per volere delle Magistrature della Repubblica di Siena e viene espressamente istituito per dare aiuto alle classi più disagiate della popolazione in un momento particolarmente difficile per l’economia locale. La

All'interno della libreria Fede & Cultura


Quando un comico ha ragione

di Danilo Quinto
Potrebbe sembrare una boutade, quella di Grillo, sui sindacati. Da eliminare, dice. “Qualunquismo fascistoide”, replica Bersani. In realtà, il comico genovese, come sovente gli capita – ad esempio, quando propone di abolire Equitalia - coglie un aspetto decisivo della realtà italiana. Ci sono molti articoli della Costituzione rimasti inattuati e, tra questi, uno riguarda i sindacati. L’articolo 39, dopo aver detto che “L'organizzazione sindacale è libera”, sancisce: “Ai sindacati

Un prete nelle linea della Tradizione

Clicca sulla copertina per info
di Piero Vassallo
In Verona, dai torchi della vivacissima casa editrice Fede & Cultura, è uscito in questi giorni il libro dell'intervista, che il coraggioso e dotto sacerdote romano Ennio Innocenti ha rilasciato allo scrittore Fausto Belfiori e al di lui collaboratore Carlo Fabrizio Carli.
Il libro è un'occasione per ricostruire il cammino spirituale e intellettuale di un nobile protagonista della resistenza cattolica all'aggressione, che è orchestrata dai promotori della suggestione neognostica, torbida

Il Magistero di Pio XII e l'Ordine sociale

Clicca per info e acquisti
Recensione su Notizie Caritas gennaio 2013.
Scarica la pagina

Gruppo Facebook di Fede & Cultura

Non perdetevi tutte le nostre novità e promozioni dedicate agli utenti di Facebook cliccando "mi piace" sul nostro Gruppo Facebook di Fede & Cultura! All'url http://www.facebook.com/pages/Fede-Cultura/147875882035223

Vogliamo un Duce!

di Giovanni Zenone
L'esperienza democratica ha dimostrato di essere fallimentare in Italia. L'unica soluzione è un Duce, un Re, che non debba corrompere il Popolo con promesse e speranze illusorie nella speranza di essere eletto o ri-eletto. Un Duce o un Re che non sia come  il tiranno golpista Monti che toglie ai poveri per dare alle banche, ma un Re libero che fa il bene del suo Popolo, anche a costo di togliere tutti i privilegi assurdi e l'assistenzialismo statale concesso a titolo di voto di scambio da 50 anni di democrazia pseudo cristiana compromessa con le sinistre e i fannulloni dei sindacati. Un Re che non ha bisogno di essere Re per stare bene, perché

Lo spirito di libertà di San Francesco di Sales

di Danilo Quinto
“Miei carissimi fratelli – scriveva il Vescovo Santo Francesco di Sales ai suoi preti – vi scongiuro di dedicarvi con tutta serietà allo studio; perché la scienza è per un prete come l’ottavo sacramento e alla Chiesa accaddero le più grandi sventure, quando l’Arca santa si trovò in altre mani, che non fossero quelle dei suoi preti. È per questo che la nostra miserabile Ginevra poté prenderci alla sprovvista: ciò fu

Reduci

 di Danilo Quinto
Pugno chiuso e internazionale ai funerali di Prospero Gallinari. Uno dei primi brigatisti rossi, pace all’anima sua. Le immagini che sono andate in onda hanno mostrato, attorno ad una bara, i suoi compagni e le sue compagne di lotta armata, riuniti ancora una volta insieme per celebrare una stagione che durò anni e che seminò sangue e violenza, mettendo a

Visita virtuale nella Libreria Fede & Cultura

L’ignavia di molti cattolici soggiogati dal relativismo

Di Danilo Quinto(*)
Quell’ideologia che inquina le coscienze degli europei e che determina il disordine sociale, ha colpito e vinto ancora. Solo attraverso la lettura relativista si può comprendere la sentenza della Prima Sezione Civile della Corte di Cassazione che ha respinto il ricorso di un padre che sosteneva essere «dannoso per l’equilibrato sviluppo del bambino il fatto di vivere in una famiglia incentrata su una coppia omosessuale». Per la Suprema Corte, invece, questo sarebbe un «mero

Radicali a destra: l'ultimo inganno di Pannella (*)

di Danilo Quinto(*)
Marco Pannella fa sapere, attraverso Radio Radicale: “Vorrei dire qui ufficialmente che è stato deciso che noi accogliamo l'invito, la proposta di Storace anche come risposta, per un minimo di rivolta morale (lui dice anche tecnica), contro quello di cui oggi finalmente si può non parlare (perché si deve

Irrilevante

di Giovanni Zenone
Meglio il circo professionale che questo!
L'astuto parroco viene incontro alla sensibilità della gente mettendo le chierichette, le donne sull'altare e a dare la Comunione, lasciando spazio ai giovani che gracchiano e tambureggiano durante la Messa. È simpatico e scherzoso, arguto nel parlare e sempre con un sano riferimento all'attualità, con la rigorosa stilettata ai cattivi ricchi e la consueta esortazione a dare più beneficenza, ad essere più accoglienti, a smetterla di insistere sulla nostra identità per aprirci all'ecumenismo, alla diversità ecc. ecc.
Guardo dentro me stesso e mi accorgo che le mie orecchie si

In nome Suo

di Danilo Quinto
Tanti Battesimi in una Chiesa a una Messa della mattina di Domenica. Sembra una festa privata. Da salotto di casa. Un gran vociare. Macchine fotografiche, telecamere, tutta la tecnologia che immortala i momenti più importanti. Al solito, così come in tutte le nuove Chiese o in quelle ristrutturate dal Concilio Vaticano II in poi, il Tabernacolo dov’è

Ci salveranno


di Fabio Trevisan
Con questo interessante saggio (Ci salveranno le vecchie zie”- Edizioni Fede & Cultura), Alessandro Gnocchi e Mario Palmaro inaugurano la collana de I libri del ritorno all’Ordine, che ha il merito di offrire una vasto panorama di critica alla modernità nel riconoscimento della Tradizione della Chiesa Cattolica. Fin dal prologo, gli Autori rispondono positivamente all’interrogativo posto da Leo Longanesi nel 1953 (“Ci salveranno le vecchie zie ?”), affermando che la Tradizione va salvaguardata soprattutto da chi la vive quotidianamente, ovvero

The Code Revealed

Tradotto e diffuso in Usa il nostro primo grande best-seller. Lo potete acquistare ora anche in inglese a € 10,00.

Click for info and to buy
The Da Vinci Code by Dan Brown is just a thriller, but it does not fail to inspire questions important for our very life. Is it true that, as Brown affirms, almost all that our fathers told us about Christ is false? Is it true that the divine nature of Christ was decided by a narrow majority at the Council of Nicaea in the year 325 A.D.? Is it true that up to then Jesus was perceived by his disciples only as a prophet, a great and powerful man, but just a man, not the Son of God? Is it true that the Apocryphal Gospels are more reliable than the Gospel we all know? Which were the criteria used by the Church to select the historical sources we have about Jesus? Is it true that the Apocryphal Gospel of

Così sorsero i Monasteri

di Danilo Quinto
“(…) Visse così quasi vent’anni, conducendo da solo questa vita ascetica, senza mai uscire, senza mai farsi vedere da qualcuno. Poi, molti che desideravano imitare la sua condotta ascetica, e altri suoi conoscenti, si recarono da lui. Abbatterono con forza la porta ed Antonio andò loro incontro come un iniziato esce da un recesso, ispirato da Dio. Allora, quelli che erano andati da lui per la prima volta, lo videro

Umiltà

di Danilo Quinto
“La prima forma di umiltà consiste nello stimare il proprio fratello più intelligente di se stessi e in tutto superiore a se stessi, e in poche parole, come disse quel santo, nel “mettersi al di sotto di tutti”. La seconda forma di umiltà consiste nell’attribuire a Dio tutto ciò che realizziamo di buono. Questa

La Modern Family

di Danilo Quinto
Ottocentomila persone che sfilano per le strade di Parigi per protestare contro la legge che prevede il matrimonio omosessuale, non costituiscono una notizia da prima pagina né per i giornali né per le televisioni. La prima pagina la conquista il coming out del Premio Oscar Jodie Foster, che a Los Angeles, alla consegna del premio alla carriera, racconta della sua omosessualità, ringrazia la compagna

Monti è diventato il messia?

di Giovanni Zenone
L’Associazione nazionale famiglie numerose (fonte: Zenit.org del 19 dicembre 2012) ha fatto un paragone Italia-Francia, ed ecco i risultati: «Una coppia italiana con un figlio e che dispone, grazie al lavoro del capofamiglia, di 25mila euro di reddito, paga all’Erario 3870 euro, 3478 euro in più di quanto versa la coppia francese (appena 391,59 euro). Una famiglia italiana con due figli e che dispone di 40mila euro di imponibile, versa allo Stato 8234 euro, 7990 euro in più di quella francese (244 euro). Una famiglia italiana con quattro figli e che dispone di un reddito di 60mila euro, versa allo Stato 14805 euro, 14.040 euro in più rispetto a quello che fa una famiglia francese (366 euro)».
Due giorni fa però Mario Sberna, presidente e fondatore - e da due giorni ex presidente per dimissioni - dell'Associazione nazionale famiglie numerose si è ufficialmente candidato con la lista Monti per entrare in

La metà del cibo prodotta nel mondo viene distrutta

di Danilo Quinto
Per l’IME (“Institution of mechanical engineers”), due miliardi di tonnellate di alimenti vengono distrutti. Tra i fattori di spreco, per il mondo sviluppato le date di scadenza troppo ravvicinate indicate sugli alimenti e per il mondo in via di sviluppo le pratiche e le tecniche e agricole arretrate.
Non sono solo i prodotti “finiti” a subire questa sorte. Afferma il rapporto, che in Gran Bretagna, ad esempio, il 30% delle

Emma Bonino ha trovato la sua urgenza e si candida ancora

di Danilo Quinto
Bonino che pratica un aborto - per filantropia!
Dopo 35 anni di ininterrotta presenza parlamentare, salvo la parentesi di 5 anni di Commissaria europea, prima delle vacanze di Natale Emma Bonino aveva dichiarato di voler fare politica in altro modo e di non candidarsi più. La notizia, che aveva fatto rattristare molti, era delle più incredibili che si potesse immaginare sulla faccia della terra e lasciava presagire un’altra campagna radicale per portarla a sedere su uno scranno prestigioso, nazionale o internazionale.

Invece, la Bonino stupisce tutti. Trascorsi i giorni del ricovero ospedaliero del Digiunatore, messa contestualmente

La distruzione del Tempio

di Giovanni Zenone

Signore, non adirarti senza fine,
non ricordarti per sempre dell'iniquità.
Ecco, guarda: tutti siamo tuo popolo.
Le tue città sante sono un deserto,
un deserto è diventata Sion,
Gerusalemme una desolazione.
Il nostro tempio, santo e magnifico,
dove i nostri padri ti hanno lodato,
è divenuto preda del fuoco;
tutte le nostre cose preziose sono distrutte.
Dopo tutto questo,
resterai ancora insensibile, o Signore,
tacerai e ci umilierai sino in fondo?

(Is 64,8-11)


Le parole del profeta Isaia della lettura dell'Ufficio delle Letture di oggi sono molto approrpiate ai tempi che stiamo vivendo. I buoni cristiani si sentono abbandonati nel deserto. Sion, il centro stesso della fede, coì come il Tempio, Gerusalemme, sono ridotti a un deserto, sono preda del fuoco. Il dolore lancinante è provocato dal fatto che

Un caffè con… Gaetano Quagliariello

di Danilo Quinto
Gaetano Quagliariello, Presidente vicario dei senatori del PDL, spiega a Sky perché si sta per candidare di nuovo con le lista di Berlusconi. Ha risposto così al giornalista che gli chiedeva “Lei sarebbe stato più volentieri con Monti che con Maroni?”: “Sarei stato più volentieri con Monti che con Maroni, se Monti avesse fatto un appello a tutti i liberali per

Il Governo tecnico? Una catastrofe sociale

di Danilo Quinto
Secondo l’ISTAT, il tasso di disoccupazione giovanile (fascia tra i 15 e i 24 anni) a novembre scorso è stato pari al 37,1%. È il livello più alto mai toccato, ai massimi sia dalle serie mensili, dal gennaio 2004, sia da quelle trimestrali, cominciate nel quarto trimestre '92. Il numero di disoccupati è

La minaccia dello yoga nelle scuole

di Roberto dal Bosco
È successo ad Encitas, sobborgo abbiente a Nord di San Diego, California.
Un gruppo di genitori agguerriti ha fatto sapere alla direzione della Paul Ecke Central Elementary School - e ai media - che reputavano assolutamente inaccettabile il fatto che i loro figli a scuola dovessero seguire delle lezioni di yoga. A darne notizia, lo

Prima della rovina

Fu Gondor la causa della propria rovina; tutti divennero noncuranti e stolti, convinti che il Nemico dormisse, mentre era soltanto stato cacciato, e non distrutto”.
 J.R.R. Tolkien,“Il Signore Degli Anelli” 

di Giovanni Zenone
Minimizzare il pericolo del Male porta prima a cadervi dentro e poi ad arruolarsi nelle sue schiere. È l'indole spirituale e intellettuale della persona di sinistra, del cattolico di sinistra che finisce - come Martini - per operare a servizio del mondo e quindi del demonio. Purtroppo quest'indole produce la

Cari Vescovi, occupatevi delle anime

di Danilo Quinto
Dopo aver dato l’appoggio ufficiale della Conferenza Episcopale Italiana alla campagna di Marco Pannella per l’amnistia – che si è trasformata in una “lista di scopo” promossa dai radicali, alla quale hanno dato la loro adesione per la candidatura molti cattolici, tra gli altri Don Mazzi, Don Gallo e il Direttore di “Tempi”, Luigi Amicone – e dopo il sostegno alla “lista Monti (della quale ora vorrebbe far parte

Buone notizie!

Di Danilo Quinto
Il calcolo è stato fatto da Federconsumatori-Adusbef: nel 2013, in media, ogni famiglia di quattro persone sa già di dover spendere 1.500 euro in più all’anno. L’aumento è del 3% per i pedaggi autostradali, del 5% sulle polizze auto, del 25% della tassa rifiuti, dell’1,7% per il gas, dello 0,05 su titoli e strumenti finanziari, dell’1,4% per il gas. Poi, ci sono: le multe (il divieto

Di scandalo in scandalo

Di Danilo Quinto
Per chi fosse interessato, sul sito del Governo (www.governo.it) si possono leggere i propositi del premier Monti per la futura legislatura. È una lettura amena e scandalosa, insieme. Amena, perché oltre a spiegare che cos’è lo spread (conosciamo sin troppo bene come questo “fantasma” abbia determinato un vulnus irreparabile alla

Il Magistero di Pio XII e l'ordine sociale

di Giulio Luzzi
Giuseppe Brienza, “Il Magistero di Pio XII e l'ordine sociale”, con una Prefazione di Francesco Mario Agnoli (pp. 5-12), Fede & Cultura, Verona, pp. 112, € 11,00
Clicca per info
Pio XII, come ricorda anche il Compendio della Dottrina sociale della Chiesa (Libreria Editrice Vaticana, Città del Vaticano 2005, p. 47, nota 139), fu il primo Papa, nel Radiomessaggio per il 50esimo anniversario della «Rerum novarum» del 1941, a coniare la dizione di «dottrina sociale cattolica». Sempre lui, nella successiva Esortazione

Un'apocalisse

di Piero Vassallo
Clicca per info
Coppia di fedeli cattolici, nutriti da cibi spirituali rari e difficili, ad esempio le opere di Maria Valtorta, e narratori qualificati da notevoli attitudini letterarie, sulle quali vigila il loro forte senso dell'umorismo, Emilio e Maria Antonietta Biagini hanno scritto e pubblicato, per i tipi esclusivi ed esigenti dell'editore veronese Giovanni Zenone, "La pioggia di fuoco". Il romanzo è una fascinosa e veemente narrazione delle ultime sciagure, i castighi che pendono sugli errori, sui disordini e sulle malvagità del nostro tempo. Il testo si legge dunque come rivelazione del castigo che sovrasta i mali ultimi, già visibili nei mali del

Non mi riconosco

di Giovanni Zenone
Insieme a moltissimi cattolici fedeli non mi riconosco più in uomini di Chiesa che sostengono Monti, uno dei massimi capi del nemico storico più feroce della Chiesa Cattolica cioè la Massoneria. Cesso ogni mio sostegno - anche economico - a chi tradisce così spudoratamente l'insegnamento in proprosito di sempre della Chiesa, che non lascia spazio ad ambiguità o compromessi con tale nemico. Per quanto siano altolocati i traditori della Fede

Questi nostri tempi

Di Danilo Quinto
Il titolo è preso a prestito da un monologo a firma Gaber-Luporini, per il Teatro Canzone. Il testo è del 1995, ma sembra scritto oggi. Il primo gennaio sono trascorsi dieci anni dalla morte di Gaber. Ricordiamolo così: “In uno dei miei rari momenti di lucidità, mi sono guardato allo specchio e mi sono accorto che il mio pensiero aveva bisogno di un lifting. Al momento ho attribuito questa mia defaillance a un mio