In fuga da quel diavolo di Pannella


IN FUGA DA QUEL DIAVOLO DI PANNELLA

Despota manipolatore, spendaccione e pusillanime. Il ritratto che fa Quinto,
ex tesoriere dei radicali, è degno della personificazione di Satana

Monti e Bonino

di Danilo Quinto
"Io non so niente della lista Monti e trovo strampalate alcune ricostruzioni anche di una giornalista seria e che mi conosce bene come Giovanna Casadio. Non so a cosa ci si riferisca, non faccio parte di nessuna Lista Monti”. Risponde così Emma Bonino al racconto dettagliato che la giornalista di Repubblica fa della preparazione per le prossime elezioni della lista del Presidente del Consiglio. Ne faranno parte, tra gli altri, dice la Casadio – che tra l’altro ha scritto quest’anno, proprio con la Bonino, un libro che è tutto un programma, “I doveri della libertà” – i “todiani” (= cattolici di Todi), il gruppo di Montezemolo, quelli del PD (tra i quali Ichino,

Morire per la verità, oggi, in Italia

di Omar Ebrahime
I mezzi di comunicazione dei giorni nostri sono sempre pieni di cattive notizie e l’opinione pubblica che è costretta a subirli viene indotta continuamente a pensare che la nostra società sia ormai completamente corrotta e senza speranza, prossima alla fine, soprattutto a livello giovanile. Ma è la solita storia dell’albero che cade e la foresta che cresce. Qualcuno ha mai sentito parlare di Chiara Corbello ad esempio? “E chi è?” direte voi. Chiara è una ragazza romana di 28 anni, sposata con Enrico, che ha avuto

Todi uno, due e tre. Dove sono i cattolici?

di Danilo Quinto
Sosteniamo e invitiamo a sostenere l’appello diffuso da Cultura Cattolica (www.culturacattolica.it) a favore di Roberto Formigoni. Condividiamo, parola per parola, l’analisi di Gianfranco Amato, espressa nell’articolo “Eliminate Formigoni!”. “Quello che è in gioco – scrive Amato – non è solo il destino personale e politico di Formigoni”. Questo è il cuore del problema, espresso in maniera esemplare da Angela Pellicciari nella sua lettera a “Tempi”. La Pellicciari

Presto revoca dello status cattolico dell'Ist. Teologico san Zeno a Verona?

Con un decreto firmato lo scorso 11 luglio dal Segretario di Stato di Sua Santità, cardinale Tarcisio Bertone, la Santa Sede ha abrogato lo status canonico di cui si fregiava l'ormai ex-Pontificia Università Cattolica del Perù (PCUP). Il decreto proibisce formalmente questo ateneo di utilizzare, d'ora in poi, i titoli di "Pontificia" e di "Cattolica". Questo esito, doloroso quanto inevitabile, giunge dopo ben quaranta anni di

Brigante e mandante

di Giovanni Zenone
Se lo stato è ormai chiaro che è un brigante che scortica le pecore invece che tosarle, che impone tasse anticostituzionali e inique come la maledetta Imu che depreda i poveri e la chiesa, deprime il mercato e l'edilizia creando disoccupazione, minor natalità, minori matrimoni e gravissima incertezza nel popolo, si tratta ora di capire chi sia il mandante del crimine. Il mandante è chi amministra lo stato italiano, e lo amministra senza mandato

Portale dei fiori

Porta dei fiori a tua moglie ogni tanto. Anche se la trovi viva potrebbe considerarlo un bel gesto.
(Anonimo in via di pubblicazione)

Formigoni e la gogna pubblica

di Danilo Quinto
Ci sono tre Presidenti di Regione (se i conti sono giusti) attualmente rinviati a giudizio: Raffaele Lombardo in Sicilia, Vasco Errani in Emilia Romagna, Nichi Vendola in Puglia. Un quarto presidente, Roberto Formigoni, ha ricevuto un avviso a comparire davanti ai magistrati. Ai primi tre, nessuno chiede di dimettersi (Lombardo ha deciso spontaneamente le dimissioni entro il 31 luglio). A Formigoni, tutti o quasi tutti, sì. A nessuno dei primi tre, tocca la sorte di una forsennata

Anche per i parlamentari cattolici il nemico è la Chiesa?

di Danilo Quinto
Pompata dal quotidiano fondato da Eugenio Scalfari – molto probabilmente prossimo senatore a vita, con buona pace di Pannella – è ricominciata la forsennata propaganda radicale contro la Chiesa Cattolica. I radicali chiedono a Monti di rivedere “la quota dell’Irpef degli italiani che ogni anno viene sottratta al bilancio statale per essere ripartita tra sette soggetti, di cui sei confessioni religiose. Le chiedo semplicemente di far rispettare la legge vigente (la 222/85), il cui articolo 49 prevede la riduzione dell’aliquota qualora il gettito dell’8 per mille si modifichi nel tempo ed ecceda dalla soddisfazione delle finalità previste". I radicali affermano che

Monti come De Gasperi

di Danilo Quinto
Nel suo viaggio a Mosca, tra un incontro e l’altro (con Putin ha parlato di accordi economici e di partnership, con il patriarca di Mosca e di tutte le Russie, Kirill, probabilmente di ecumenismo e di tutti i guai che questo porta con sé), il Presidente del Consiglio ha citato De Gasperi: “"Un politico guarda alle prossime elezioni, uno statista alle prossime

Tornare indietro

L'esistenza non assomiglia a un fiume ma a un albero. Essa non muove verso l'unità, anzi ne è ben lungi, e le creature crescendo si discostano dalla perfezione. Ossia, ciò che matura diviene sempre più diverso non solo rispetto al male, ma anche rispetto a un altro bene. Io non penso che tutti quelli che hanno imboccato strade sbagliate periscano; ma il loro riscatto consiste nell'essere riportati indietro sulla strada giusta. Una considerazione sbagliata indurrebbe a tirar dritto: invece devi tornare indietro finché avrai trovato l'errore e operare affinché esso sia chiarito, non semplicemente andare avanti.
C.S. Lewis, Il grande divorzio, p. 14

Premio narrativa cattolica a Emilio Biagini



pn
Il 17 giugno 2912 a Peschiera del Garda, in occasione del primo Festival nazionale della Casa Editrice Fede & Cultura, e alla presenza di Mons. Marco Agostini, Cerimoniere Pontificio, è stato assegnato al prof. Emilio Biagini, docente universitario, giornalista, scrittore, collaboratore di Riscossa Cristiana, il premio per la narrativa cattolica.
Il meritatissimo riconoscimento, consistente nella copia in bronzo di una delle formelle del portale di San Zeno di Verona, premia l’Autore di “Il seme sepolto. La follia della verità  -  4 commedie giudiziarie” e del romanzo “La Nuova Terra”.I lettori di Riscossa Cristiana conoscono bene Emilio Biagini, e sanno come ogni sua pagina sia godibilissima, e come sappia coniugare la profondità dei contenuti con una sferzante ironia, che mette alla berlina il mondo grigio dei conformisti, dei nuovi benpensanti, dei difensori di quella sub-cultura che, conquistate cattedre e prebende, difende rabbiosamente il proprio potere.
Sappiamo che Emilio, insieme alla consorte, Maria Antonietta Novara Biagini, anch’essa ottima scrittrice, ha in cantiere diversi lavori, con cui ci darà ancora diletto e insegnamento.
Complimenti al caro amico Emilio Biagini, e buon lavoro!

Sinistri rigurgiti

di Gianni Toffali
Il giorno successivo alla notte di guerriglia scatenata dai gruppi violenti di antagonisti in Val di Susa, il ministro dell’interno Annamaria Cancellieri ha asserito che “Lo Stato non si farà intimidire da questo uso premeditato della violenza". All’indomani della caduta del muro, gli epigoni dell’ideologia che ha esclusivamente prodotto fame, miseria e morte, hanno avuto il sentore che continuando a farsi chiamare comunisti, non avrebbero

Il diavolo è radicale

di Stefano Lorenzetto - Il Giornale

"Così il luciferino Pannella è riuscito a rubarmi la vita"

Danilo Quinto si converte e subito viene trasformato in impostore: "Ho portato 45 milioni di euro in 10 anni: vi racconto come li sperperava"

l re è nudo. Nudo come quella volta che ricevette un attonito Gaetano Quagliariello, facendosi trovare in ammollo nella vasca da bagno a piagnucolare: «Vorresti dimetterti proprio ora e lasciarmi così? Non ti rendi conto del dolore che mi dai?», e l'attuale senatore del Pdl non riuscì a dire nulla, «capii solo che dovevo sottrarmi e scappare», avrebbe confessato anni dopo. È devastante il ritratto di Marco Pannella che esce dalle 208 pagine del libro Da servo di Pannella a figlio libero di Dio, scritto da Danilo Quinto, per dieci anni tesoriere del Partito radicale, edito da Fede & Cultura e dedicato alla «più formidabile macchina mangiasoldi

La battaglia di Madrid

di Danilo Quinto
Mentre il Presidente del Consiglio italiano rassicura tutti (“i risultati dell’azione del Governo sono lenti, ma costanti”), rivendica la necessità che l’Italia, rispetto alla crisi, ce la faccia da sola (“una cosa è raggiungere gli obiettivi che ci siamo fissati in base alle nostre forze, altra sarebbe chiedere aiuti all’esterno”) e lancia un appello a tutte le forze politiche di adesione all’Unione europea (che non si sa più che cosa rappresenti, né economicamente né, tantomeno,

Euro morente

di Massimo Viglione
Sul Corriere della Sera di oggi, leggiamo che Kyle Bass, fondatore dell’hedge fund Hayman Capital (uno di loro, insomma), ha sentenziato: «Non c’è niente che può salvare l’eurozona». Leggiamo che Hans-Olaf Henkel, presidente degli industriali tedeschi al tempo dell’invenzione dell’euro, ha scritto un articolo al Financial Times contro l’euro. Leggiamo che gli esperti americani lo danno ormai per morto. Leggiamo che Monti è “deluso” per lo spread oltre 500, e inizia egli stesso a paventare l’ipotesi delle elezioni anticipate…, in quanto recherebbero meno danno di una lunga campagna elettorale. Sbaglio, o questo, in circostanze di libertà d’opinione, si chiamerebbe “fallimento”? Leggiamo soprattutto un’importante notizia: in un negozio di Madrid, è apparsa una scritta: “QUI SI ACCETTANO PESETAS”! Ciò che volevano uccidere ed era vivo, è ancora vivo nel cuore delle persone vere. Ciò che hanno creato frankensteinamente dal nulla, sta morendo in una inarrestabile agonia.

Pederastia filosofica

di Giovanni Zenone
Tutti sanno chi sia e che gusti invertiti abbia lo pseudo-filosofo Gianni Vattimo. Recensendo un libro di etica dice: "Non è vero che un'etica laica, senza assoluti e senza miti, non può fornire modelli educativi efficaci. ... La moralità è autonomia, capacità di non sottomettersi, amore di sé nel senso migliore del termine".
Analizziamo cosa significano queste parole che solleticano la sensualità moderna.
Vattimo afferma che possa esistere un'etica laica senza ancoraggio all'assoluto (cioè atea e miscredente, non

Il filantropo

di Danilo Quinto
Nel 1992, sembra abbia rastrellato un miliardo di dollari attraverso le speculazioni finanziarie. Da allora, è conosciuto come “l’uomo che fece saltare la Banca d’Inghilterra”. Recentemente, si è preso un anno sabbatico e gira il mondo per diffondere le sue teorie: vanno dalla creazione di un Nuovo Ordine Mondiale – che in soldoni significa un unico governo mondiale dell’economia - alla necessità di un declino gestito del dollaro USA; dalla necessità di avere un’unica valuta

La preghiera di don Camillo


di Lorenzo Bertocchi

“Signore, si potrebbe anche dire che fa un caldo infernale, ma è semplicemente estate. Meno male. Qui nella Bassa i ritmi rallentano, c'è più tempo per pensare e pregare. Per i cristiani perseguitati nel mondo, per gli embrioni uccisi nel grembo materno o sbattuti nel congelatore, per i terremotati, gli ammalati e gli agonizzanti. Per il Papa e la Chiesa perché si liberino di corvi e corvacci, per la nostra

Domenica comperate Il Giornale!

Domenica prossima vi suggerisco un buon investimento: un euro e venti centesimi per comperare "il Giornale": vale la spesa non foss'altro che per il paginone di Stefano Lorenzetto che intervista Danilo Quinto. Panorama aveva annunciato il botto con il libro "Da servo di Pannella a figlio libero di Dio", e botto - ma non uno e poi basta - ma uno in fila all'altro, è stato.
GZ

Ritorno di Berlusconi?

di Massimo Viglione
Berlusconi si vuole ricandidare all'insegna del cambiamento. E ritorna di nuovo lui, come se negli ultimi venti anni non ci fosse stato lui. Non solo: quale è la sua prima dichiarazione? Che non farà mai una campagna elettorale contro Monti. 
Ora, io mi chiedo:
 1) Allora, che cosa torna a fare? 
2) Dove sarebbe il cambiamento? Nei presunti “quarantenni”, che saranno ancor più passivi esecutori delle sue decisioni? 
3) La domanda più seria: lui che è sempre stato il più

Tranquilli, laici: Chiesa e Cristianesimo vivranno per sempre

di Danilo Quinto
Sul Corriere della Sera di ieri, Pierluigi Battista strapazza un articolo di Francesco Agnoli apparso sul Foglio di qualche giorno fa, che riguardava il buddismo. Agnoli poneva, in quell’articolo, un problema centrale per l’avvenire dell’occidente cristiano ed esemplificava persone e situazioni che operano, in maniera di fatto sinergica, nell’intento di demolire il Cristianesimo e la Chiesa. La demolizione

Contro la mattanza di cristiani


di Mauro Faverzani
Nigeria, Kenya, Egitto, Pakistan, Iraq,... È lungo ormai l’elenco dei Paesi, ove professare la propria fede può costare la vita. Non a caso la “cristianofobia” è la forma tragicamente più diffusa di persecuzione al mondo. Si va alla Santa Messa e non si è sicuri di tornare a casa vivi. Eppure, ci si va lo stesso. Possibile che il mondo resti indifferente? Possibile che l’Occidente cristiano non abbia nulla da dire? I nostri cuori son già tanto sordi al grido di aiuto, che giunge dai fratelli? Risuona il monito di Gesù Cristo: “Il Figlio dell’uomo, quando

Sesso e vacanze

Secondo le stime, ci sono almeno 80mila italiani - con una età media di 27 anni - che trascorreranno le loro vacanze con l’intento di fare sesso con i bambini. Andranno in giro per il mondo (le mete preferite sono Thailandia, Vietnam, Laos, Cambogia, Filippine, Nepal, Pakistan, Russia, Taiwan, Cina, Sri Lanka, India, Indonesia, Brasile, Repubblica Dominicana,

Usura di Stato


di Danilo Quinto
C’è un aspetto della crisi etica che viviamo che viene costantemente sottovalutato e quindi rimane inaffrontato. È quello dell’usura. Nei giorni scorsi, Avvenire ha reso noti i dati provenienti dalla Consulta Nazionale Antiusura, secondo la quale sono un milione e 200 mila le famiglie realmente a rischio usura, il 5% del totale, soprattutto in Piemonte

Altro che spending revew

di Danilo Quinto
Nello scorso mese di dicembre, il Presidente della Corte dei Conti, Luigi Giampaolino, durante un'audizione alla Camera dei Deputati, definiva l’Italia il 69° paese all'indice di percezione della corruzione, a livelli di Ghana, Isole Samoa e al quartultimo posto in Europa, prima di Grecia, Romania e

Danilo Quinto domani a Roma


Mercoledì 11 luglio, alle ore 18.00, in P.za di Santa Balbina 8, a ROMA, presso la FONDAZIONE LEPANTO, Danilo Quinto presenterà il suo libro “DA SERVO DI PANNELLA A FIGLIO LIBERO DI DIO” (informazioni a questo link: http://www.fedecultura.it/dettagli_libro.php?id=343). 
L’introduzione sarà svolta dal Prof. Roberto De Mattei, Presidente della Fondazione Lepanto.

Mancano meno di 100mila euro!

Cari Amici,
nella gara di solidarietà per salvare e sostenere l'apostolato dell'intelligenza (come lo chiamava San Josemaria Escrivà) di Fede & Cultura abbiamo varcato la soglia dei 10mila euro di donazioni! Lo stato delle donazioni è il seguente:
Totale donazioni ricevute: € 10.410
Mancano quindi ancora € 99.590 euro per continuare far vivere Fede & Cultura!
Vi ricordo che per chi fa una donazione di 300 euro riceverà 20 libri in omaggio a sua scelta fra i titoli disponibili con marchio Fede & Cultura in un'unica soluzione.
Tutte le indicazioni su come effettuare la donazione si trovano all'url http://www.fedecultura.it/donazioni.php
Grazie per la vostra generosità!

Giovanni Zenone
Direttore
Fede & Cultura

Obiettate, medici, obiettate

di Danilo Quinto
I radicali dell’Associazione Coscioni dichiarano che “l’obiezione di coscienza è un diritto – bontà loro! - che però non può diventare una pandemia che impedisce di fatto il servizio di IVG nelle modalità e nei tempi previsti dalle legge”; chiedono ai presidenti e agli assessori regionali alla salute di “operare affinché le strutture sanitarie bandiscano concorsi

Solo in latino

di Mauro Faverzani
Di sé ha fatto parlare il mondo. È stato attaccato o incensato. Eppure il Motu Proprio “Summorum Pontificum”, quello che ha “sdoganato” la S.Messa tridentina, sul sito ufficiale del Vaticano risulta pubblicato ancora nella sola edizione latina. Ed in quella ungherese. Non che il tempo di tradurlo sia mancato: il documento, ormai, è del 7 luglio 2007, ha

Dopo le festose utopie il lupanare buddista

di Piero Vassallo
Clicca per info e acquisti
La dissoluzione della cultura di destra nel vortice d'un pluralismo senza pensiero, ha aperto generose corsie alla cultura cattolica, in fuga dai compromessi con le ubiquitarie e asfissianti suggestioni emanate dalle scolastiche modernizzanti. Di qui la formazione, l'esordio e il successo di numerosi giovani scrittori italiani e l'uscita dal ghetto di impavide case editrici (ad esempio Cantagalli, Solfanelli, Effedieffe, Humbelicus Italiae, Thule, Tabula Fati, Fede & Cultura) qualificate dalla fedeltà ai princìpi dell'unica, autentica

Quella particella è Dio

di Danilo Quinto
Margherita Hack ci ha abituati alle sue esternazioni atee, che immancabilmente vengono diffuse con l’intento di distruggere l’unico ancoraggio che l’essere umano della modernità ha per sopravvivere in questo mondo. Qualche anno fa, in televisione, affermò: “Mi sembra una cosa infantile credere in Dio. È un po’ come credere nella Befana”. Ieri, dopo la scoperta del “bosone di Higgs”, ha detto: “Poiché é la

Ma un po' di «anticlericalismo può far bene ai cattolici


di Roberto Beretta (Avvenire)
Clicca per info e acquisti
Sentite questa: «O riprovevoli uomini carnali, perché desiderate con tanto ardore ambizioso l’alta carica ecclesiastica? Perché con tanto desiderio tentate di irretire il popolo di Dio con i lacci della vostra perdizione?». O anche questa: «Gonfiàti di superbia, sono divoratori delle anime ricomprate dal sangue di Cristo». O ancora: «Per poter fare il male che vogliono, si mettono le vesti delle pecorelle. Questi tiepidi e falsi fratelli hanno distrutto la Chiesa di Gesù Cristo, con la loro ipocrisia hanno rovinato ogni cosa».
Va be’, l’ultima citazione è del focoso

Giocare con la vita


di Danilo Quinto
Capita dai barbieri di sfogliare, nell’attesa di una sforbiciata, le riviste. La copertina di un settimanale popolare uscito in questi giorni, pubblica la foto di due donne che hanno costituito una famiglia con due figli. Le due raccontano di amarsi da qualche anno e una di loro spiega all’interno che, in ragione del loro amore, si è sottoposta a fecondazione eterologa. Volevano dei figli. Il parto è stato gemellare e sono nate due bambine.

Il bambino di sette anni che lo accompagna, vede la foto, capisce e al padre che legge, chiede: “Come faranno senza un papà? Ma è normale?”. 
Il padre risponde: “Per il direttore di questa rivista sembra di

Ce ne fossero di vescovi così...

di Danilo Quinto
Scrive Mons. Luigi Negri, Vescovo di San Marino-Montefeltro, dopo l’approvazione nella Repubblica sanmarinese di una norma che introduce una sostanziale equiparazione fra le famiglie eterosessuali, le convivenze eterosessuali e le convivenze omosessuali: “Non posso non ricordare a coloro che, a vario titolo, militano nei partiti e nelle istituzioni

La maglietta del Generale


di Mauro Faverzani
La foto è quella del nuovo Padre Generale di un importante Ordine religioso. “Mandato dallo Spirito Santo”, mi assicura una sua Consorella. Voglio sperarlo. Ma quella sua maglietta azzurrina a righe gialle, verdi e bianche proprio “stona”. In ballo non c’è solo il buon gusto. C’è l’obbedienza alle direttive. Chiarissime. Ben due disposizioni della Cei, una del 1966, l’altra del 1983, due canoni del Codice di Diritto Canonico - i n. 284 e 669 - ed il Direttorio per il Ministero

Il matrimonio? Solo gay

di Danilo Quinto 
Alla vigilia del Gay Pride di Parigi, il Ministro francese della Famiglia annuncia che a partire dal 2013 le coppie omosessuali potranno sposarsi ed anche adottare bambini. Bersani, un paio di settimane fa, in un messaggio agli organizzatori del Gay Pride italiano, ha annunciato più o meno le stesse cose. Obama, in vista del voto di novembre, strizza l’occhio