Cambiano i tempi

In tempi più feroci i ladri si appendevano alle croci.
Ora che siamo in tempi più leggiadri si appendono le croci in petto ai ladri.

Sintesi politica

Quando un tipo di destra non è cacciatore e non gli piacciono le armi, non va a caccia e non compra armi.
Quando un tipo di sinistra non è cacciatore e non gli piacciono le armi, chiede che sia proibita la caccia e la vendita di armi.

Quando un tipo di destra è vegetariano, non mangia carne.
Quando un tipo di sinistra è vegetariano, fa una campagna contro gli alimenti di carne e gli piacerebbe che si proibisse di mangiare carne.


Quando un tipo di destra è omosessuale, cerca di fare una vita normale.
Quando un un tipo di sinistra è omosessuale, fa apologia dell’omosessualità, va alle manifestazioni “gay pride” e

Le serate di Fede & Cultura: esiste il caso?

Gentile Amici di Fede & Cultura,
questa sera venerdì 27 aprile alle ore 21 presso la libreria Fede & Cultura in viale della repubblica 15 a VERONA (Quartiere Borgo Trento) si terrà una serata in cui si parlerà del caso.

Esiste il caso?

Guiderà la serata l'ing. Alvise Zanolini
Ad ogni convenuto sarà dato in dono un piccolo libro

Il libro della serata sarà il testo del nostro Autore veronese Umberto Fasol: "Chi è stato?" con prefazione di S.E. Mons. Giuseppe Zenti.

Mancano ancora 105.105 euro per continuare far vivere Fede & Cultura! Vai alla pagina delle DONAZIONI (http://www.fedecultura.it/donazioni.php)

Giovanni Zenone Ph.D.
Direttore
Fede & Cultura

I Benefattori ci scrivono


Carissimi grazie a voi perchè la conoscenza profonda della fede cattolica è il presupposto della nuova evangelizzazione.Mi dispiace di non essere stato più generoso, ma credetemi il momento è molto difficile perchè il lavoro manca ma le spese aumentano...ricordiamoci nelle preghiere e sopratutto nel Santo Sacrificio della Messa.
Che Dio vi benedica!
Renato R.


Gentili signori, mi impegno di versare fino al Ottobre 2012 ogni mese l'importo di

Un aiuto URGENTE per Fede & Cultura!

Il lavoro di Apostolato Culturale che Fede & Cultura sta facendo da SEI ANNI è stato benedetto da Dio, soprattutto grazie a persone generose come Lei che in questi anni ci hanno sostenuto comperando i nostri libri, regalandoli e consigliandoli. In meno di sei anni abbiamo pubblicato e diffuso oltre 250 titoli!
Nel contesto attuale di crisi economica Fede & Cultura - che non ha alcun tipo di finanziamento pubblico - si trova in difficoltà a proseguire l'Apostolato dell'intelligenza e della Buona Stampa. Nel nostro piccolo facciamo le cose secondo la Dottrina Sociale della Chiesa, pagando il giusto stipendio ai dipendenti e collaboratori e sostenendo la formazione di nuovi sacerdoti.
Ci troviamo quindi nella necessità di trovare urgentemente la cifra di CENTODIECIMILA EURO per garantire la continuità a tutto il 2012 delle pubblicazioni di Apologetica, Nuova Evangelizzazione e Verità in campo storico, culturale, letterario: mille persone che versano centodieci euro, o cento che ne versano millecento; o anche venti generosi sostenitori che arrivano a poco più di 5mila euro.
Sappiamo di chiederle un grande sacrificio, soprattutto in tempi di crisi economica come questi, ma conosciamo anche la grande stima e amore che ha per Fede & Cultura e che farà il possibile per non fare morire questo autentico miracolo editoriale nel panorama italiano.
Non le suggeriamo alcuna cifra da versare, perché facciamo affidamento esclusivo sulla sua generosità. Ci permettiamo, però, di indicarle che con un versamento minimo di 300 euro, abbiamo previsto anche la possibilità per lei di ricevere gratuitamente 20 titoli pubblicati da Fede e Cultura a Sua scelta in un'unica spedizione.
Le suggeriamo anche la possibilità di dilazionare il versamento in più soluzioni, con un bonifico permanente mensile, che in qualsiasi momento può essere revocato o adoperando gli altri strumenti a disposizione.
Così come sarebbe fondamentale per noi, al fine di espandere la nostra possibilità di comunicazione, che ci desse indirizzi e mail di suoi conoscenti e amici, se li ritenesse interessati a ricevere la nostra newsletter e le nostre informazioni.

Vogliamo dimostrarLe la nostra gratitudine offrendoLe un regalo che più grande non si può.
Ogni settimana per tutti i nostri Lettori, Benefattori e Diffusori un sacerdote celebra una Santa Messa per i Suoi bisogni spirituali, materiali e per le Sue intenzioni.
Il Santo Sacrificio della Messa ha valore agli occhi di Dio più di ogni altro sacrificio, perchè Gli viene offerto il Suo stesso Figlio nella Sua Gloriosa Passione.
Siamo sicuri che questo regalo che dura per tutta l'eternità Le sarà gradito e La invito a fare partecipi tanti altri fratelli di questa Grazia meravigliosa continuando - nella misura della Sua generosa bontà - a farsi promotore della Diffusione della Buona Stampa di Fede & Cultura, o contribuendo economicamente a questa Nuova Evangelizzazione.
Per aiutare quest'opera di Apostolato della Buona Stampa, svolta in nome di Gesù e della Madonna, può versare:

Carta di credito o PayPal 
Con carta di credito o ricaricabile in maniera facile e sicura!
Inserisca la cifra che vuole donare dopo aver cliccato il bottone qui sotto o comunichi i dati della tua carta di credito telefonando allo 045-941851

Bollettino di conto corrente postale
Si può utilizzare un bollettino di conto corrente postale
sul c/c 83065748 intestato a Fede & Cultura
specificando nella causale "A sostegno della Buona Stampa"
CLICCA QUI per scaricare il bollettino e stamparlo.

Bonifico bancario
Clicchi sulle coordinate bancarie sono: Fede & Cultura - Unicredit Banca, Agenzia Verona Stadio
IBAN: IT59T0200811723000040977857. Per l'estero è necessario il Codice BIC SWIFT: UNCRITB1P10.
Specificare nella causale "A sostegno della Buona Stampa"

Può anche fare per i prossimi nove mesi una donazione mensile con carta di credito da 10 euro (angioletto), 30 euro (trono), 60 euro (cherubino) o 120 euro (serafino).
Opzioni di donazione
Dio La ricompensi!
Legga qui di seguito le mail ricevute dai lettori cliccando su "commenti"

I vecchi devono essere ammazzati: parola dell'FMI

Il fondo monetario internazionale lancia l'allarme: siamo troppo longevi e questo comporta costi troppo grandi soprattutto a causa delle pensioni. In poche parole: l'uomo è a servizio del denaro, e dal momento in cui l'uomo non serve più all'idolo denaro, diventa dannoso. L'implicazione occulta è che si va rendendo necessaria l'eutanasia - il sacrificio umano al dio denaro -, l'obbligo di andare sempre più tardi in pensione

Colpe del clero (soprattutto quello alto)

“Chi nella Chiesa avendo responsabilità, non la pratica come servizio, come amore, (perché chi comanda è il primo che deve amare), snatura l’identità profonda della Chiesa, mutando il DNA della Chiesa stessa e trasformandola in una qualsiasi associazione umana in cui vigono gelosie, antipatie e invidie, le consorterie e le amicizie, in cui parrocchie e diocesi diventano merce di scambio di aderenti alle varie consorterie”.
(Mons. Luigi Negri alla trasmissione "A carte scoperte" del 28/3/2011) 

Il Card. Martini vuole un'invasione islamica

Il cardinale Carlo Maria Martini ha di recente pubblicato un piccolo libro sulla figura del vescovo intitolato “Il Vescovo”, Rosenberg & Sellier, pp. 92, E. 8,50, 2012. Ne anticipava l’uscita il laicista Corriere della Sera del 22.1.2012 a p. 28, pubblicando alcuni brevi estratti dell’opera (sul tema dei “non credenti” e dei “poveri”) a fianco di uno sperticato quanto generico elogio della stessa da parte del neoeletto vescovo di Novara. Tralasciamo il tema dei “non credenti”. Il cardinale, a quanto se ne sa, non ha mai convertito nessuno al Cattolicesimo né risulta essersi mai speso per la Missione e la Conversione