Ultima donazione dell'anno e prima del 2013

Cari Amici, Fede & Cultura svolge da sette anni un apostolato dell'intelligenza e una carità intellettuale di grande portata non solo in Italia, ma a servizio di tutta la Chiesa e degli uomini onesti e di buona volontà. In questi anni abbiamo diffuso ben 280 titoli di sana cultura e apologetica!
Purtroppo la crisi e le persecuzioni di cui siamo oggetto, soprattutto nella persona del nostro Direttore, ci hanno colpiti duramente e già un nostro collaboratore ha dovuto lasciarci per cercare altre vie di sostentamento.
Le chiediamo un gesto di carità di fine anno o d'inzio 2013 cui siamo certi che il Buon Dio saprà dare una giusta mercede.
La pagina url per le donazioni è http://www.fedecultura.com/donazioni.php  oppure usi il bottone qui sotto.

Le ricordo anche l'opzione di donare 300 euro a fronte di una scelta di 20 libri fra tutti quelli pubblicati da Fede & Cultura e disponibili.
Se ognuno dei mille amici che ci segue quotidianamente donasse 5 euro, o anche 10 euro, potremmo continuare la nostra Missione Culturale e Cattolica!

I voltagabbana

di Danilo Quinto
Avevano fatto una manifestazione a Roma dieci giorni fa per inneggiare alla discesa in campo di Monti e per contrattare la loro fuoriuscita dal PDL. Stiamo parlando di Sacconi, Roccella, Quagliariello e compagnia. Gli avanguardisti cattolici del Popolo della Libertà della legislatura che è

Le reliquie di san Zenone per terra: così Verona onora il suo patrono

di Carlo Maria Di Pietro
Così Verona onora il suo Patrono
Il caso scandaloso del Direttore della casa editrice Fede & Cultura licenziato dall'insegnamento della religione Cattolica dalla Curia di Verona fa parte di quel rovesciamento dei valori cui nemmeno la Chiesa è immune. Ecco le parole di stupore addolorato dell'allora Card. Ratzinger su casi del genere: «...Io stesso, quando ero professore, ho visto come lo stesso Vescovo che, prima del Concilio, aveva licenziato un insegnante che era realmente irreprensibile, per una certa crudezza nel discorso, non è stato in grado, dopo il Concilio, di allontanare un professore che ha negato apertamente verità della fede certe e fondamentali. Tutto questo conduce tantissima gente chiedersi se la Chiesa di oggi è realmente la stessa di ieri, o se l’hanno cambiata con qualcos’altro senza dirlo alla gente...» (card. Joseph Ratzinger, 13 luglio 1988). Stupisce, indigna e addolora che il Vescovo di Verona

Tò, Zenone aveva ragione!

Riportiamo il commento che il sito "Ascolta tua madre" fa all'articolo di Giovanni Zenone "Prepariamoci" dopo averlo riportato per intero. Oltre ai seguaci di Saruman per fortuna ci sono anche quelli di Gandalf! Da notare la profezia del 20 maggo 1951: impressionanate e attualissima!

NOTA PERSONALE: SI STA AVVERANDO LA PROFEZIA DI TERESA MUSCO?

Teresa Musco (1943-1976) - Maria S.S. le ha dato numerosi messaggi, alcuni di particolare interesse per l'umanità. I quadri e le statue mariane che Teresa teneva in casa, dal 1971 cominciarono a lacrimare anche sangue. Riguardo a tali fenomeni Maria le disse: "Figlia mia, queste mie lacrime

La madre dei Giuda non abortisce mai

Come sappiamo sono sempre più numerosi i traditori della Fede, i seguaci di Saruman per usare l'esempio letterario di Tolkien, i cattolici del dialogo o cattolici di sinistra, o democratici che dir si voglia per esemplificare con la politica. Il mio articolo Prudenza o vigliaccheria? ha così colpito nel segno che c'è stato subito chi ha gridato di dolore e ha vomitato la rabbia di sentirsi

L’“Agenda Monti” e il ritorno del catto-comunismo

di Danilo Quinto
 Negli ultimi vent’anni, non è esistito Governo più disastroso di quello presieduto da Mario Monti rispetto all’andamento dell’economia reale e ai conti pubblici dell’Italia nei confronti dell’Europa e a tre indicatori (PIL, disoccupazione, produzione industriale); per altri due indicatori (debito e inflazione) è tra i governi peggiori degli ultimi 15 anni. La

La falsa chiesa all'interno della Chiesa è all'opera più che mai

di Stefano Arnoldi
Ora possiamo davvero dirlo: dopo averla vista all’opera anche in campo politico (l’incredibile e scandaloso appoggio a Monti e all’Europa che perseguono un programma massonico! - Per approfondire l'inconciliabilità fra la massoneria e la dottrina cristiana si legga il documento vaticano a questo link), la falsa chiesa all’interno della Chiesa ha gettato la maschera e ormai alla luce del sole, con diabolica sfrontatezza, manifesta le sue velenose eresie e i suoi tradimenti.

Tradimenti innanzitutto nei confronti di Cristo (giustamente Giovanni Zenone, direttore della casa editrice Fede & Cultura, scrive che la stirpe di Giuda si è ormai riprodotta a dismisura a guisa di cancro, e ancora una volta Cristo viene tradito per una manciata di monetine) ma anche tradimenti nei confronti dei fedeli della cui salvezza dell’anima e della conquista del Paradiso eterno non importa più a nessuno, tantomeno a quei sacerdoti,  vescovi e cardinali che si sono... continua a leggere su Corsia dei Servi

Imu ed evangelizzazione

di Giovanni Zenone
Monti affama la Chiesa imponendole l'Imu che porterà alla chiusura gran parte delle attività spirituali e di evangelizzazione, soprattutto le scuole libere. I preti, vescovi e cardinali collusi oppure semplicemente cretini calano le brache e osannano Monti come il futuro salvatore.
Questo comportamento assomiglia alla sindrome di Stoccolma che consiste nel

Preghiera

di Danilo Quinto
Siamo inginocchiati davanti a Te. In silenzio, con le mani giunte, Ti guardiamo. Ci fidiamo di Te e Ti amiamo.Scorrono nella nostra mente tanti pensieri, quelli a cui siamo abituati ogni giorno della nostra miserevole vita. La soddisfazione dei

Prudenza o vigliaccheria?

di Giovanni Zenone
San Giorgio infilza il drago
Sto leggendo la monumentale vita di Antonio Rosmini del Pagani e Rossi pubblicata nel 1959 in circa 1500 pagine. Rosmini fu perseguitato aspramente in particolare dai Gesuiti, gli antenati dell'eretico Karl Rahner, che in aperta disobbedienza al Papa continuarono a scrivere e diffondere libelli infamanti contro Rosmini e le sue dottrine mentre Papa Gregorio XVI aveva espressamente proibito che si facesse. Quando dopo un annoso

Prepariamoci

di Giovanni Zenone
Il Vaticano appoggia il massone Monti, massone dei massimi livelli e perciò in stato di peccato grave cui è interdetta la santa comunione a norma della dichiarazione della Sacra Congregazione  per la Dottrina della Fede del 26 novembre 1983. È ormai chiara l'infiltrazione massonica e satanica fin dentro lo stato del Papa. Sta per comininciare la grande

Il Vaticano, a spada tratta, appoggia Monti

di Danilo Quinto
In modo inusuale, ma atteso – considerate le forzature che ci sono state nell’ultimo periodo – arriva l’appoggio del Vaticano al Professor Monti, che sale o scende in politica. L'espressione ''salire in politica'' usata da Monti – scrive L’Osservatore Romano - è "l'espressione di un appello a

eBook a 1,99

Prorogata l'offerta di Natale fino a santo Stefano di due eBook di Fede & Cultura a € 1,99 ciascuno! "A sinistra di Dio" di Giovanni Zenone e "Dio & famiglia - analisi di una dissoluzione" a € 1,99 ciascuno solo fino a santo Stefano: non perdere l'occasione!

Prototipo del cattolico di sinistra

di Giovanni Zenone
Saruman
Ho visto il film "Lo Hobbit" coi miei figli. In esso fa sinistro capolino Saruman, lo stregone che ne Il Signore degli anelli sarà il principale nemico umano del Bene. Ne Lo Hobbit non è ancora passato dalla parte di Sauron, il Nemico, ma già si capisce che finirà per consegnarglisi. Perchè dai discorsi che fa si dimostra il prototipo dell'uomo di sinistra, del cattocomunista. Egli infatti minimizza il male, fa le spallucce al saggio Gandalf e lo sbeffeggia perchè si allarmerebbe troppo. Col bel risultato di fare il gioco del

Eresie

di Danilo Quinto
Biblisti, esegeti del Nuovo Testamento, perfino un Cardinale - presentati come i maggiori esperti internazionali - sostengono che Gesù Cristo non era consapevole della suo essere Dio fattosi uomo. Questa consapevolezza l’avrebbe acquisita “cammin facendo”, nel corso della sua vita terrena, nella sua “dinamica” umana. Hanno spiegato, durante il

Marchionne, Elkann, gli operai, Melfi e il Presidente del Consiglio

di Danilo Quinto
Lo sponsor è addirittura la Fiat. L’amministratore delegato Marchionne e il Presidente Elkann, insieme agli operai dello stabilimento di Melfi, ospitano Mario Monti e lanciano la sua campagna elettorale. “La credibilità ritrovata con Monti non venga meno. Lui ha garantito la stabilità del Paese", dice Elkann. Marchionne spinge l’acceleratore: "L'agenda Monti

Chissenefrega?

di Giovanni Zenone
Pannella digiuna perchè vuole che i delinquenti, gli stupratori, i ladri, gli assassini, i borseggiatori, i vandali, i terroristi islamici escano dalle galere: per lui è un atto di civiltà.
Noi siamo di un'altra idea.
Pannella sta crepando di fame?
Non ci crede nessuno. Di queste sceneggiate ne ha fatte a decine e centinaia (seguito e osannato ogni volta dagli imbecilli e

Il Parlamento “regala” dieci milioni a Pannella (*)

di Danilo Quinto
Le leggi, si sa, sono simili ad una selva oscura. È il caso anche della cosiddetta legge di stabilità (ex legge finanziaria), che è piena di rinvii ad altre norme, in modo tale che chi la legge non capisca nulla. Dice, ad esempio, il comma 16 dell’art. 8 (Finanziamento di esigenze indifferibili): “Per le finalità di cui all’art. 2, co. 3, del decreto legge 30 dicembre 2009, n.194 convertito con modificazioni dalla legge 26 febbraio 2010 n.25, è  autorizza la spesa di 10 milioni di euro per l’anno 2013”. Si può pensare che

“Io ci sto”

di Danilo Quinto
La paventata candidatura del magistrato Antonio Ingroia nella lista “arancione” che sta dando vita il Sindaco di Napoli De Magistris, anche lui magistrato, pone un ulteriore serio problema rispetto al rapporto tra poteri dello Stato (legislativo, esecutivo e giudiziario), così come praticata negli

Il conflitto d’interessi della sinistra

di Danilo Quinto
Strombazzare e scandalizzarsi contro l’ora d’intervista dedicata da Barbara D’Urso su Canale 5 a Silvio Berlusconi, fa ridere. La sinistra è stata direttamente al Governo lunghi anni in questo ventennio. Prima con D’Alema, poi con Prodi. Non ha mai affrontato la questione del conflitto d’interessi

Le culture altrui vanno rispettate più della nostra?

di Danilo Quinto
Insieme ai temi legati alla bioetica, ci sarà di sicuro un altro tema che la prossima campagna elettorale abolirà: quello dell’immigrazione. Eppure, questa è una questione centrale da diversi anni e sempre più lo sarà nel futuro. “Quello dell’emigrazione è un fenomeno che – dice la ‘Caritas in

Li occhi lucenti lacrimando volse


di Danilo Quinto
Dante, nell’Inferno, la definisce “nimica di ciascun crudele” (nemica di qualsiasi crudeltà). Beatrice racconta a Virgilio che la Vergine chiamò la santa a sé per raccomandarle il destino di Dante, ostacolato dalle tre fiere nella selva oscura.  La Vergine le dice: “Or ha bisogno il tuo fedele / di te, ed io a te lo raccomando”. “Li occhi lucenti lacrimando volse”, la Santa si rivolge a Beatrice e le chiede di salvare

Va bene tutto, tranne la dottrina cattolica

di Francesco Alberti
Giovanni Zenone è un docente di IRC, Insegnamento della religione cattolica, nelle scuole superiori di Verona. La sua religiosità, la sua cultura, la sua forma mentis è quella di un cattolico tradizionalista. Persona preparata sul piano accademico e culturale, è l’inventore delle Edizioni Fede & Cultura. I numerosi titoli del catalogo della Casa editrice, alcuni dei quali firmati anche da teologi e uomini di Chiesa, dicono che Zenone gode di stima presso molti. È sposato ed è lui stesso insieme alla moglie a condurre la casa editrice. La coppia ha sei bambini.
È accaduto tempo fa che la Curia di Verona abbia ritirato a Giovanni Zenone l’idoneità ad insegnare la religione cattolica

L’aureola di Monti


di Danilo Quinto
Piangono i cattolici (alcuni) per le dimissioni di Monti, annunciate ma non ancora date. Un dato, questo, senza precedenti nella storia costituzionale e democratica del nostro Paese.
Il titolo di “Avvenire”: “Ecco uno che ci rispetta davvero”. Il direttore Tarquinio, ha scritto: “Rispetto del Paese, delle

I due tavoli dei radicali

di Danilo Quinto
“Siamo d’accordo su tutto con Nicola Zingaretti”, dicono i radicali al termine di una riunione con il candidato del centrosinistra alla Regione Lazio. Le elezioni si terranno il 3 e 4 febbraio. “Noi ci stiamo – hanno aggiunto i radicali – al programma di Zingaretti, precisando però che il loro impegno

Vade retro

La puntata del programma "Vade retro" in cui parla la nostra Autrice sorella Angela Musolesi, della quale potete acquistare "L'azione del Maligno" (con Padre Amorth) e sono in preparazione altri libri fra i quali quello con le preghiere di liberazione.

Intervista su Pontifex.Roma

di Carlo Maria Di Pietro
Il Prof. Giovanni Zenone Ph.D.
L’estromissione dall’insegnamento della Religione Cattolica del Prof. Giovanni Zenone da parte della Curia di Verona ha lasciato stupefatti e "indignati" moltissimi cattolici che da tutta Italia hanno mandato a noi, a Corrispondenza Romana e al Professore stesso innumerevoli attestati di stima e di sostegno contro un atto che appare come iniquo e ideologico. Sotto le fredde motivazioni ufficiali addotte dalla Curia veronese di “carenze didattico pedagogiche” abbiamo, tutti, subito intuito si celasse ben altro. Una diocesi – infatti – che nel suo settimanale diocesano di questa settimana dedica ...(continua su Pontifex-Roma)

Nomina episcopale di don Abbondio

di Giovanni Zenone
Don Abbondio: la Chiesa del dialogo
Riporto il comunicato ufficiale dell'illustrissimo signor Innominato: "Esprimiamo soddisfazione per la  nomina episcopale di don Abbondio con la quale si onora la sua prudenza e il suo spirito di dialogo con le autorità civili e in particolare con l'amico e rispettabilissimo nobile don Rodrigo. Con questa nomina la Chiesa del dialogo dimostra tutta la sua carica profetica".

Chiara Corbella: esempio per le nostre vite

di Danilo Quinto
Sul sito www.culturacattolica.it, Don Gabriele Mangiarotti propone Chiara Corbella come “Uomo dell’anno 2012”. La storia di Chiara (la si può conoscere nello stesso sito, attraverso il racconto del suo papà) è la storia di una persona che ha santificato la sua vita e che ci propone una riflessione profonda sulla nostra vita.
Don Gabriele riporta le parole di Benedetto XVI, all’Udienza del 5 dicembre 2012: “Noi esistiamo, fin dall’eternità nella

Il Vescovo di Verona aggrava la sua posizione

Mons. Giuseppe Zenti
Sul Corriere di Verona di oggi, con un articolo richiamato in prima pagina "Il prof che accusa la Curia perchè non insegna più" il Vescovo ribatte ai rilievi mossigli (si veda qui e qui) facendo un doppio autogol.
1) "È una storia di due anni fa" dice Mons. Zenti, come se due anni avessero cancellato il male fatto, il danno morale ed economico che il Prof. Zenone ha subito a causa della politica del "pro bono pacis" del Vescovo. Una "pace" che deriva però dal togliere di mezzo

La tristezza e lo sdegno

P. Giovanni Cavalcoli OP
Monta lo sdegno dei cattolici per il trattamento vergognoso inflitto al nostro Direttore dalla Curia diocesana di Verona. Riportiamo il comunicato su Riscossa Cristiana di P. Giovanni Cavalcoli o.p., già Officiale della Segreteria di Stato Vaticano e il rilancio di Pontifex Roma.

Come tutti sappiamo da due giorni, la notizia è certa. Il vescovo di Verona, Giuseppe Zenti, pare aver ottenuto il suo scopo: il licenziamento del dott. prof. Giovanni Zenone, già editore di Fede & Cultura, dall'insegnamento di religione a scuola. La notizia sta suscitando grande clamore e tristezza in ambienti cattolici e non; oggi riportiamo

Si può agire così?

Cari Amici, Libertà e Persona e Pontifex Roma, Messa in Latino, rilanciano la notizia dell'attacco da parte della Curia di Verona a Fede & Cultura colpendo proditoriamente il nostro Direttore Prof. Giovanni Zenone. Grazie per le numerosissime email, commenti di solidarietà su Corrispondenza Romana, Riscossa Cristiana e altri siti  che ci state mandando. Fra un po' di giorni usciremo con un comunicato ufficiale.

Il primo ufficio italiano LGBTQI (*)

di Danilo Quinto
Anche Bari avrà il registro delle Unioni Civili, a partire dal prossimo 31 gennaio: le coppie, sia etero, sia omosessuali, potranno iscriversi contestualmente alla registrazione della famiglia anagrafica. Fin qui, la notizia non c’è, perché il capoluogo pugliese si aggiunge ad un centinaio di città

Il Vescovo di Verona licenzia Giovanni Zenone: troppo cattolico!

Colpito il nostro Direttore per colpire Fede & Cultura
Affermiamo la nostra piena e affettuosa solidarietà al prof. Giovanni Zenone, che con grande competenza e abnegazione dirige la Casa Editrice Fede & Cultura, che in questi anni si è affermata come una delle più vivaci e qualificate voci della cultura cattolica. Preghiamo per lui e per la sua famiglia, e preghiamo perchè la Santa Chiesa ritrovi l'Unità nella Fede.

Paolo Deotto, Direttore di Riscossa Cristiana


di Francesca Castellaneta
Può un Vescovo togliere l’insegnamento della religione cattolica ad un docente con più titoli degli altri, fedele alla Chiesa, assiduo alla preghiera, ai sacramenti, sposato con sei figli? Può far relegare quell’insegnante al ruolo di bidello in una biblioteca raddoppiando le sue ore di lavoro? Può umiliarlo così nella sua vocazione?  Può una Diocesi motivare la rimozione con presunte “carenze pedagogiche e didattiche”, nonostante il fatto che personalità della cultura e della Chiesa Cattolica (tra cui Padre Giovanni Cavalcoli, già Officiale della Segreteria di Stato della Santa Sede) siano intervenuti a suo sostegno e che almeno tre dei suoi alunni abbiano manifestato la volontà di entrare in Seminario?

Sì che può. Nonostante il premio “Attilio Mordini” ricevuto dal Professore dall’Associazione Europea Scuola e Professionalità docente nel 2008, nonostante il premio Vaticano “Giuseppe Sciacca” che tre mesi dopo la rimozione gli veniva attribuito dal Cardinale Castrillon Hoyos con la seguente motivazione: “Docente di straordinaria perizia e qualità pedagogiche, ha dato impulso alla diffusione di una sana cultura teologica e storica, scevra da compromessi ideologici e unicamente orientata a superiori finalità spirituali

Fede & Cultura sotto attacco

(di Francesca Castellaneta) Può un Vescovo togliere l’insegnamento della religione cattolica ad un docente con più titoli degli altri, fedele alla Chiesa, assiduo alla preghiera, ai sacramenti, sposato con sei figli? Può far relegare quell’insegnante al ruolo di bidello in una biblioteca raddoppiando le sue ore di lavoro? Può una Diocesi motivare la rimozione con presunte «carenze pedagogiche e didattiche», nonostante il fatto che personalità della cultura e della Chiesa Cattolica (tra cui

eBook scontati del 50%

Per tutto il mese di dicembre sul sito www.fedecultura.com gli eBook di Fede & Cultura sono scontati del 50%.

Qual è la vera Fede Cattolica?

Clicca per info e acquisti
di Luigi Vinciguerra
Papa Benedetto XVI ha indetto l’Anno della Fede invitando tutti i cattolici ad approfondire il Credo.
Non è un caso che il Papa abbia scelto per l’Anno della Fede due anniversari: il ventesimo del Catechismo della Chiesa Cattolica e soprattutto il cinquantesimo dell’inizio del Concilio Vaticano II. Il legame c’è. Non entrando nel merito del dibattito sul Concilio (ermeneutica della continuità, ambiguità di varie affermazioni conciliari, linguaggio pastorale e non definitorio, etc…), tutti coloro che non hanno nei confronti di questo Concilio un atteggiamento idolatrico

Esempi di maestri (*)

di Danilo Quinto
L’altro giorno, da un pulpito, durante l’omelia, ho assistito all’evocazione di Massimo Cacciari, il politico e filosofo non credente, che dichiara di “non poter fare a meno del cristianesimo” e che da molti e autorevoli ambienti cattolici viene ritenuto un maestro, in grado di spiegare Sant’Agostino

La pioggia di fuoco: sta per finire il mondo?

Venerdì 11 gennaio a Genova alle ore 17,30
all'Hotel Bristol, sala Paganini A
via XX settembre, 35

Presentazione del romanzo
La pioggia di fuoco
di Emilio e Maria Antonietta Biagini
Clicca per info e acquisti

a cura del Dott. Rino Cammilleri giornalista e scrittore
del Prof. Claudio Eva dell'Università di Genova
presiede il Dott. Massimiliano Lussana de "Il Giornale"

Le famiglie numerose difendono la vita (*)

di Danilo Quinto
“Nel 2004, incontrai casualmente, davanti ad un banco del pesce di un supermercato, una persona che come me era padre di numerosi figli. Insieme, ne contavamo 14 e il pesce era troppo caro, per noi. Ci dicemmo: se ci unissimo, se trovassimo il modo di organizzarci e condividere le nostre realtà, i nostri problemi, le nostre speranze ma anche le nostre forze, forse… Sembrava impossibile però ha funzionato, tanto che adesso contiamo quasi 15.000 famiglie in tutta Italia”.
Così, Mario Sberna ricorda la nascita dell’Associazione Famiglie Numerose, di cui è Presidente.
Esistono dati sulle famiglie numerose presenti in Italia? 
Solo quelli dei censimenti ufficiali. Nel 1961, in Italia c'erano oltre 3 milioni di famiglie numerose con 4 figli. Secondo le proiezioni ISTAT, sono diventate poco più di 900.000 le

Il Papa e il cardinale

di Giovanni Zenone
Pio IX nei momenti convulsi e tragici delle violenze contro la Chiesa e contro il Papa stesso ebbe - purtroppo - come unico confidente e consigliere, anche dopo essersi rifugiato a Gaeta a seguito dei tafferugli romani, il cardinale Antonelli. Che gli diede pessimi consigli che condussero così male la questione romana da portare alla caduta rovinosa dello stato della Chiesa. Il cardinale Antonelli operò in tutto e per tutto con malafede, con

Perchè la vittoria di Bersani è un disastro


di Danilo Quinto
La vittoria di Matteo Renzi al ballottaggio del centrosinistra avrebbe rappresentato, nel contesto attuale, il più confuso e contraddittorio della storia del nostro paese, un elemento di grande novità. Se avesse vinto Renzi, si sarebbe squagliato l’apparato della nomenclatura post-comunista, che come

Danilo Quinto a Firenze


di Diletta Maria de Cusatis (*)
Clicca per info e acquisti
Mentre a Firenze e in Toscana vanno deserte le riunioni di partito, per non parlare della "morte" delle parrocchie che, ormai, sono deserte, percorso inverso per la Comunione Tradizionale, che vede sempre le proprie iniziative coronate da successo; ultima quella di sabato 24 novembre 2012,quando si è presentato presso l'hotel "la Contessina" di via Faenza,71, il libro di Danilo Quinto :"Da servo di Pannella a figlio libero di Dio-Attraverso la più formidabile macchina mangiasoldi della partitocrazia italiana per arrivare a Cristo" con la prefazione di S.E. Mons. Luigi Negri (Fede & Cultura Ed. 2012). I posti della sala non erano sufficienti a contenere i presenti, motivo per cui sono state aggiunte numerose sedie, insomma ottanta