Chiesa e radicali

di Danilo Quinto
Il vaticanista di Radio Radicale, racconta in modo accorato a Uno Mattina del 6 novembre scorso quanto la Chiesa sia vicina alla battaglia radicale sulla giustizia e le carceri. Cita le prese di posizione di Mons. Domenico Pompili, portavoce della Conferenza Episcopale Italiana - che proprio da Radio Radicale, qualche settimana fa, ha inteso esprimere a nome suo e della Cei, il parere favorevole all’amnistia - del
Cardinale Bagnasco, Presidente della Cei, di Mons. Superbo, vice-presidente della Cei e Vescovo di Potenza, per il quale “l’impegno per l’Amnistia, la Giustizia e la libertà rappresenta un fatto che va nella direzione di una possibile e necessaria riconciliazione”. Fa sue le frasi pronunciate a favore degli ultimi da Benedetto XVI durante la sua recente visita a Rebibbia e i richiami pronunciati da Gesù Cristo nelle Beatitudini sulla giustizia (terrena?).
Si è creata, quindi, una nuova alleanza. Radicali e cattolici, insieme. A noi non resta che aumentare la quantità e la qualità delle preghiere per la conversione di Pannella, dei radicali e di molti Monsignori, Vescovi e Cardinali.

Puntura di spillo
di Giovanni Zenone
Avrei preferito intitolare questo articolo "Quando l'acqua santa si trasforma in diavolo".

Nessun commento: