Ancora quello strano sapore di New Age...

di Mauro Faverzani
Leggi sul tema il romanzo di Benson
Incredibile, ma vero. Prima nelle parrocchie, ora anche in molte organizzazioni laicali facenti riferimento a Famiglie religiose -che si chiamino Oblati o Terz'Ordine, poco cambia-: un clima di sapore New Age continua ad aleggiare nei sacri palazzi, spesso proposto dagli stessi Padri e Madri. Che ancora propinano, ad esempio, “corsi sull'enneagramma”, spiegando ch'è “per una conoscenza più profonda di sé e dell'altro”. Meglio sarebbe che si studiassero i testi della Chiesa ed i pronunciamenti pontifici,
lasciando queste faccende agli addetti ai lavori. In questo modo scoprirebbero come il Beato Giovanni Paolo II, parlando ad un gruppo di Vescovi americani il 28 maggio 1993, biasimasse queste “aperture” al sincretismo spiritualista, ritenendolo un autentico pericolo, specie nella misura in cui si insinui fra gli stessi cattolici proprio attraverso tecniche come l'enneagramma, terapie come la psicologia transpersonale o nuove teologie quale la “spiritualità della creazione” del teologo americano Matthew Fox, non a caso escluso dall'Ordine dei Predicatori e sospeso dalle sue funzioni sacerdotali nel marzo del 1993. Purtroppo gli autorevoli richiami non sono bastati. Ed anche -come si dice oggi - il “carisma” di Papa Wojtyla non funziona: per certuni va bene quando fa le Giornate Mondiali della Gioventù ed i grandi raduni di massa, meno, molto meno quando richiama la sana Dottrina Cattolica. Che si sia perso l'orientamento, nell'ambito della fede, è ormai certo. Ma che proprio chi l'ha perso talvolta si trovi oggi a guidare gli altri, soprattutto i laici, è molto grave...

Nessun commento: