Un'impresa comune


Care lettrici, Cari lettori,

nell’ultimo mese, sono quasi raddoppiati gli accessi a questo blog. Abbiamo iniziato ad ospitare brevi commenti e editoriali ed estenderemo presto ad altre collaborazioni il nostro progetto. Entro la fine dell’anno, vorremmo realizzare una news-letter e un giornale on line. Se ci riusciremo, con cadenza settimanale, per arrivare alla pubblicazione a stampa in breve.
Come comprendete, la nostra esistenza è guidata dal proposito - che intendiamo perseguire con rigore e tenacia - di difendere la Chiesa e il messaggio contenuto nel Vangelo. Abbiamo constatato, in queste ore, che questo proposito è condiviso da tantissimi di voi. Ringraziamo ad uno ad uno tutti coloro che hanno voluto aderire alla Crociata di preghiera per il Papa e per la Chiesa. I tanti sacerdoti, le numerose suore, le intere famiglie e Comunità religiose, che l’hanno sottoscritta. È stata un’iniziativa che abbiamo preso in tutta fretta, certi che occorreva dare un segno tangibile di vicinanza a Benedetto XVI.
Vorremmo rilanciarla. Come? Per esempio, acquistando una pagina di un grande giornale nazionale, per pubblicare le parole sulle quali insieme ci siamo trovati d’accordo e le firme di tutti voi. Sarebbe d’importanza straordinaria raggiungere un bacino ancora più significativo di lettori e di persone che per cuore e per ragione intendono sia sottrarre la Chiesa dagli attacchi che sta subendo da troppo tempo, in maniera invereconda e vile, sia testimoniare pubblicamente la loro volontà di battersi sempre per la Libertà e per la Verità, nell’amore per quella Persona che è alla base della nostra fede.
Non abbiamo denaro per raggiungere quest’obbiettivo. Offriamo a ciascuno di voi  un opportunità: diamoci una mano, insieme. Investiamo quello che possiamo: 1 euro, 10, 20, 100, 1.000. Così come hanno già fatto i benefattori di FEDE & CULTURA, il cui elenco è pubblicato sul lato di sinistro di questo blog. Chi può, chi se la sente, investa non il superfluo, ma il necessario.
Documenteremo euro per euro quanto investiremo, consapevoli che l’impresa è collettiva, altrimenti non vi sarà impresa per nessuno di noi, se rimarremo chiusi nelle nostre solitudini e nelle nostre aridità.
FATEVI VIVI!!!
NE ABBIAMO BISOGNO, ORA, INSIEME!

Giovanni Zenone Ph.D.
Direttore


Per le donazioni: intestazione Fede & Cultura
iban: IT59T0200811723000040977857
conto corrente postale 83065748
per carta di credito o paypal clicca il bottone qui

4 commenti:

Anonimo ha detto...

Salve, posso chiederle in cosa è PH.D. e in che università ha conseguito questo titolo?
Grazie

Anonimo ha detto...

Salve, è possibile donare il 5 per mille?

La Voce di don Camillo ha detto...

Filosofia, Lateranense.
Il 5 per mille non è possibile ancora.
GZ

Anonimo ha detto...

In effetti è una prestigiosa università straniera, non c'è che dire. Ma perchè non ha studiato in Italia?