Ultima donazione dell'anno e prima del 2013

Cari Amici, Fede & Cultura svolge da sette anni un apostolato dell'intelligenza e una carità intellettuale di grande portata non solo in Italia, ma a servizio di tutta la Chiesa e degli uomini onesti e di buona volontà. In questi anni abbiamo diffuso ben 280 titoli di sana cultura e apologetica!
Purtroppo la crisi e le persecuzioni di cui siamo oggetto, soprattutto nella persona del nostro Direttore, ci hanno colpiti duramente e già un nostro collaboratore ha dovuto lasciarci per cercare altre vie di sostentamento.
Le chiediamo un gesto di carità di fine anno o d'inzio 2013 cui siamo certi che il Buon Dio saprà dare una giusta mercede.
La pagina url per le donazioni è http://www.fedecultura.com/donazioni.php  oppure usi il bottone qui sotto.

Le ricordo anche l'opzione di donare 300 euro a fronte di una scelta di 20 libri fra tutti quelli pubblicati da Fede & Cultura e disponibili.
Se ognuno dei mille amici che ci segue quotidianamente donasse 5 euro, o anche 10 euro, potremmo continuare la nostra Missione Culturale e Cattolica!

I voltagabbana

di Danilo Quinto
Avevano fatto una manifestazione a Roma dieci giorni fa per inneggiare alla discesa in campo di Monti e per contrattare la loro fuoriuscita dal PDL. Stiamo parlando di Sacconi, Roccella, Quagliariello e compagnia. Gli avanguardisti cattolici del Popolo della Libertà della legislatura che è

Le reliquie di san Zenone per terra: così Verona onora il suo patrono

di Carlo Maria Di Pietro
Così Verona onora il suo Patrono
Il caso scandaloso del Direttore della casa editrice Fede & Cultura licenziato dall'insegnamento della religione Cattolica dalla Curia di Verona fa parte di quel rovesciamento dei valori cui nemmeno la Chiesa è immune. Ecco le parole di stupore addolorato dell'allora Card. Ratzinger su casi del genere: «...Io stesso, quando ero professore, ho visto come lo stesso Vescovo che, prima del Concilio, aveva licenziato un insegnante che era realmente irreprensibile, per una certa crudezza nel discorso, non è stato in grado, dopo il Concilio, di allontanare un professore che ha negato apertamente verità della fede certe e fondamentali. Tutto questo conduce tantissima gente chiedersi se la Chiesa di oggi è realmente la stessa di ieri, o se l’hanno cambiata con qualcos’altro senza dirlo alla gente...» (card. Joseph Ratzinger, 13 luglio 1988). Stupisce, indigna e addolora che il Vescovo di Verona

Tò, Zenone aveva ragione!

Riportiamo il commento che il sito "Ascolta tua madre" fa all'articolo di Giovanni Zenone "Prepariamoci" dopo averlo riportato per intero. Oltre ai seguaci di Saruman per fortuna ci sono anche quelli di Gandalf! Da notare la profezia del 20 maggo 1951: impressionanate e attualissima!

NOTA PERSONALE: SI STA AVVERANDO LA PROFEZIA DI TERESA MUSCO?

Teresa Musco (1943-1976) - Maria S.S. le ha dato numerosi messaggi, alcuni di particolare interesse per l'umanità. I quadri e le statue mariane che Teresa teneva in casa, dal 1971 cominciarono a lacrimare anche sangue. Riguardo a tali fenomeni Maria le disse: "Figlia mia, queste mie lacrime

La madre dei Giuda non abortisce mai

Come sappiamo sono sempre più numerosi i traditori della Fede, i seguaci di Saruman per usare l'esempio letterario di Tolkien, i cattolici del dialogo o cattolici di sinistra, o democratici che dir si voglia per esemplificare con la politica. Il mio articolo Prudenza o vigliaccheria? ha così colpito nel segno che c'è stato subito chi ha gridato di dolore e ha vomitato la rabbia di sentirsi

L’“Agenda Monti” e il ritorno del catto-comunismo

di Danilo Quinto
 Negli ultimi vent’anni, non è esistito Governo più disastroso di quello presieduto da Mario Monti rispetto all’andamento dell’economia reale e ai conti pubblici dell’Italia nei confronti dell’Europa e a tre indicatori (PIL, disoccupazione, produzione industriale); per altri due indicatori (debito e inflazione) è tra i governi peggiori degli ultimi 15 anni. La

La falsa chiesa all'interno della Chiesa è all'opera più che mai

di Stefano Arnoldi
Ora possiamo davvero dirlo: dopo averla vista all’opera anche in campo politico (l’incredibile e scandaloso appoggio a Monti e all’Europa che perseguono un programma massonico! - Per approfondire l'inconciliabilità fra la massoneria e la dottrina cristiana si legga il documento vaticano a questo link), la falsa chiesa all’interno della Chiesa ha gettato la maschera e ormai alla luce del sole, con diabolica sfrontatezza, manifesta le sue velenose eresie e i suoi tradimenti.

Tradimenti innanzitutto nei confronti di Cristo (giustamente Giovanni Zenone, direttore della casa editrice Fede & Cultura, scrive che la stirpe di Giuda si è ormai riprodotta a dismisura a guisa di cancro, e ancora una volta Cristo viene tradito per una manciata di monetine) ma anche tradimenti nei confronti dei fedeli della cui salvezza dell’anima e della conquista del Paradiso eterno non importa più a nessuno, tantomeno a quei sacerdoti,  vescovi e cardinali che si sono... continua a leggere su Corsia dei Servi

Imu ed evangelizzazione

di Giovanni Zenone
Monti affama la Chiesa imponendole l'Imu che porterà alla chiusura gran parte delle attività spirituali e di evangelizzazione, soprattutto le scuole libere. I preti, vescovi e cardinali collusi oppure semplicemente cretini calano le brache e osannano Monti come il futuro salvatore.
Questo comportamento assomiglia alla sindrome di Stoccolma che consiste nel

Preghiera

di Danilo Quinto
Siamo inginocchiati davanti a Te. In silenzio, con le mani giunte, Ti guardiamo. Ci fidiamo di Te e Ti amiamo.Scorrono nella nostra mente tanti pensieri, quelli a cui siamo abituati ogni giorno della nostra miserevole vita. La soddisfazione dei

Prudenza o vigliaccheria?

di Giovanni Zenone
San Giorgio infilza il drago
Sto leggendo la monumentale vita di Antonio Rosmini del Pagani e Rossi pubblicata nel 1959 in circa 1500 pagine. Rosmini fu perseguitato aspramente in particolare dai Gesuiti, gli antenati dell'eretico Karl Rahner, che in aperta disobbedienza al Papa continuarono a scrivere e diffondere libelli infamanti contro Rosmini e le sue dottrine mentre Papa Gregorio XVI aveva espressamente proibito che si facesse. Quando dopo un annoso

Prepariamoci

di Giovanni Zenone
Il Vaticano appoggia il massone Monti, massone dei massimi livelli e perciò in stato di peccato grave cui è interdetta la santa comunione a norma della dichiarazione della Sacra Congregazione  per la Dottrina della Fede del 26 novembre 1983. È ormai chiara l'infiltrazione massonica e satanica fin dentro lo stato del Papa. Sta per comininciare la grande

Il Vaticano, a spada tratta, appoggia Monti

di Danilo Quinto
In modo inusuale, ma atteso – considerate le forzature che ci sono state nell’ultimo periodo – arriva l’appoggio del Vaticano al Professor Monti, che sale o scende in politica. L'espressione ''salire in politica'' usata da Monti – scrive L’Osservatore Romano - è "l'espressione di un appello a

eBook a 1,99

Prorogata l'offerta di Natale fino a santo Stefano di due eBook di Fede & Cultura a € 1,99 ciascuno! "A sinistra di Dio" di Giovanni Zenone e "Dio & famiglia - analisi di una dissoluzione" a € 1,99 ciascuno solo fino a santo Stefano: non perdere l'occasione!

Prototipo del cattolico di sinistra

di Giovanni Zenone
Saruman
Ho visto il film "Lo Hobbit" coi miei figli. In esso fa sinistro capolino Saruman, lo stregone che ne Il Signore degli anelli sarà il principale nemico umano del Bene. Ne Lo Hobbit non è ancora passato dalla parte di Sauron, il Nemico, ma già si capisce che finirà per consegnarglisi. Perchè dai discorsi che fa si dimostra il prototipo dell'uomo di sinistra, del cattocomunista. Egli infatti minimizza il male, fa le spallucce al saggio Gandalf e lo sbeffeggia perchè si allarmerebbe troppo. Col bel risultato di fare il gioco del

Eresie

di Danilo Quinto
Biblisti, esegeti del Nuovo Testamento, perfino un Cardinale - presentati come i maggiori esperti internazionali - sostengono che Gesù Cristo non era consapevole della suo essere Dio fattosi uomo. Questa consapevolezza l’avrebbe acquisita “cammin facendo”, nel corso della sua vita terrena, nella sua “dinamica” umana. Hanno spiegato, durante il

Marchionne, Elkann, gli operai, Melfi e il Presidente del Consiglio

di Danilo Quinto
Lo sponsor è addirittura la Fiat. L’amministratore delegato Marchionne e il Presidente Elkann, insieme agli operai dello stabilimento di Melfi, ospitano Mario Monti e lanciano la sua campagna elettorale. “La credibilità ritrovata con Monti non venga meno. Lui ha garantito la stabilità del Paese", dice Elkann. Marchionne spinge l’acceleratore: "L'agenda Monti

Chissenefrega?

di Giovanni Zenone
Pannella digiuna perchè vuole che i delinquenti, gli stupratori, i ladri, gli assassini, i borseggiatori, i vandali, i terroristi islamici escano dalle galere: per lui è un atto di civiltà.
Noi siamo di un'altra idea.
Pannella sta crepando di fame?
Non ci crede nessuno. Di queste sceneggiate ne ha fatte a decine e centinaia (seguito e osannato ogni volta dagli imbecilli e

Il Parlamento “regala” dieci milioni a Pannella (*)

di Danilo Quinto
Le leggi, si sa, sono simili ad una selva oscura. È il caso anche della cosiddetta legge di stabilità (ex legge finanziaria), che è piena di rinvii ad altre norme, in modo tale che chi la legge non capisca nulla. Dice, ad esempio, il comma 16 dell’art. 8 (Finanziamento di esigenze indifferibili): “Per le finalità di cui all’art. 2, co. 3, del decreto legge 30 dicembre 2009, n.194 convertito con modificazioni dalla legge 26 febbraio 2010 n.25, è  autorizza la spesa di 10 milioni di euro per l’anno 2013”. Si può pensare che

“Io ci sto”

di Danilo Quinto
La paventata candidatura del magistrato Antonio Ingroia nella lista “arancione” che sta dando vita il Sindaco di Napoli De Magistris, anche lui magistrato, pone un ulteriore serio problema rispetto al rapporto tra poteri dello Stato (legislativo, esecutivo e giudiziario), così come praticata negli

Il conflitto d’interessi della sinistra

di Danilo Quinto
Strombazzare e scandalizzarsi contro l’ora d’intervista dedicata da Barbara D’Urso su Canale 5 a Silvio Berlusconi, fa ridere. La sinistra è stata direttamente al Governo lunghi anni in questo ventennio. Prima con D’Alema, poi con Prodi. Non ha mai affrontato la questione del conflitto d’interessi

Le culture altrui vanno rispettate più della nostra?

di Danilo Quinto
Insieme ai temi legati alla bioetica, ci sarà di sicuro un altro tema che la prossima campagna elettorale abolirà: quello dell’immigrazione. Eppure, questa è una questione centrale da diversi anni e sempre più lo sarà nel futuro. “Quello dell’emigrazione è un fenomeno che – dice la ‘Caritas in

Li occhi lucenti lacrimando volse


di Danilo Quinto
Dante, nell’Inferno, la definisce “nimica di ciascun crudele” (nemica di qualsiasi crudeltà). Beatrice racconta a Virgilio che la Vergine chiamò la santa a sé per raccomandarle il destino di Dante, ostacolato dalle tre fiere nella selva oscura.  La Vergine le dice: “Or ha bisogno il tuo fedele / di te, ed io a te lo raccomando”. “Li occhi lucenti lacrimando volse”, la Santa si rivolge a Beatrice e le chiede di salvare

Va bene tutto, tranne la dottrina cattolica

di Francesco Alberti
Giovanni Zenone è un docente di IRC, Insegnamento della religione cattolica, nelle scuole superiori di Verona. La sua religiosità, la sua cultura, la sua forma mentis è quella di un cattolico tradizionalista. Persona preparata sul piano accademico e culturale, è l’inventore delle Edizioni Fede & Cultura. I numerosi titoli del catalogo della Casa editrice, alcuni dei quali firmati anche da teologi e uomini di Chiesa, dicono che Zenone gode di stima presso molti. È sposato ed è lui stesso insieme alla moglie a condurre la casa editrice. La coppia ha sei bambini.
È accaduto tempo fa che la Curia di Verona abbia ritirato a Giovanni Zenone l’idoneità ad insegnare la religione cattolica

L’aureola di Monti


di Danilo Quinto
Piangono i cattolici (alcuni) per le dimissioni di Monti, annunciate ma non ancora date. Un dato, questo, senza precedenti nella storia costituzionale e democratica del nostro Paese.
Il titolo di “Avvenire”: “Ecco uno che ci rispetta davvero”. Il direttore Tarquinio, ha scritto: “Rispetto del Paese, delle

I due tavoli dei radicali

di Danilo Quinto
“Siamo d’accordo su tutto con Nicola Zingaretti”, dicono i radicali al termine di una riunione con il candidato del centrosinistra alla Regione Lazio. Le elezioni si terranno il 3 e 4 febbraio. “Noi ci stiamo – hanno aggiunto i radicali – al programma di Zingaretti, precisando però che il loro impegno

Vade retro

La puntata del programma "Vade retro" in cui parla la nostra Autrice sorella Angela Musolesi, della quale potete acquistare "L'azione del Maligno" (con Padre Amorth) e sono in preparazione altri libri fra i quali quello con le preghiere di liberazione.

Intervista su Pontifex.Roma

di Carlo Maria Di Pietro
Il Prof. Giovanni Zenone Ph.D.
L’estromissione dall’insegnamento della Religione Cattolica del Prof. Giovanni Zenone da parte della Curia di Verona ha lasciato stupefatti e "indignati" moltissimi cattolici che da tutta Italia hanno mandato a noi, a Corrispondenza Romana e al Professore stesso innumerevoli attestati di stima e di sostegno contro un atto che appare come iniquo e ideologico. Sotto le fredde motivazioni ufficiali addotte dalla Curia veronese di “carenze didattico pedagogiche” abbiamo, tutti, subito intuito si celasse ben altro. Una diocesi – infatti – che nel suo settimanale diocesano di questa settimana dedica ...(continua su Pontifex-Roma)

Nomina episcopale di don Abbondio

di Giovanni Zenone
Don Abbondio: la Chiesa del dialogo
Riporto il comunicato ufficiale dell'illustrissimo signor Innominato: "Esprimiamo soddisfazione per la  nomina episcopale di don Abbondio con la quale si onora la sua prudenza e il suo spirito di dialogo con le autorità civili e in particolare con l'amico e rispettabilissimo nobile don Rodrigo. Con questa nomina la Chiesa del dialogo dimostra tutta la sua carica profetica".

Chiara Corbella: esempio per le nostre vite

di Danilo Quinto
Sul sito www.culturacattolica.it, Don Gabriele Mangiarotti propone Chiara Corbella come “Uomo dell’anno 2012”. La storia di Chiara (la si può conoscere nello stesso sito, attraverso il racconto del suo papà) è la storia di una persona che ha santificato la sua vita e che ci propone una riflessione profonda sulla nostra vita.
Don Gabriele riporta le parole di Benedetto XVI, all’Udienza del 5 dicembre 2012: “Noi esistiamo, fin dall’eternità nella

Il Vescovo di Verona aggrava la sua posizione

Mons. Giuseppe Zenti
Sul Corriere di Verona di oggi, con un articolo richiamato in prima pagina "Il prof che accusa la Curia perchè non insegna più" il Vescovo ribatte ai rilievi mossigli (si veda qui e qui) facendo un doppio autogol.
1) "È una storia di due anni fa" dice Mons. Zenti, come se due anni avessero cancellato il male fatto, il danno morale ed economico che il Prof. Zenone ha subito a causa della politica del "pro bono pacis" del Vescovo. Una "pace" che deriva però dal togliere di mezzo

La tristezza e lo sdegno

P. Giovanni Cavalcoli OP
Monta lo sdegno dei cattolici per il trattamento vergognoso inflitto al nostro Direttore dalla Curia diocesana di Verona. Riportiamo il comunicato su Riscossa Cristiana di P. Giovanni Cavalcoli o.p., già Officiale della Segreteria di Stato Vaticano e il rilancio di Pontifex Roma.

Come tutti sappiamo da due giorni, la notizia è certa. Il vescovo di Verona, Giuseppe Zenti, pare aver ottenuto il suo scopo: il licenziamento del dott. prof. Giovanni Zenone, già editore di Fede & Cultura, dall'insegnamento di religione a scuola. La notizia sta suscitando grande clamore e tristezza in ambienti cattolici e non; oggi riportiamo

Si può agire così?

Cari Amici, Libertà e Persona e Pontifex Roma, Messa in Latino, rilanciano la notizia dell'attacco da parte della Curia di Verona a Fede & Cultura colpendo proditoriamente il nostro Direttore Prof. Giovanni Zenone. Grazie per le numerosissime email, commenti di solidarietà su Corrispondenza Romana, Riscossa Cristiana e altri siti  che ci state mandando. Fra un po' di giorni usciremo con un comunicato ufficiale.

Il primo ufficio italiano LGBTQI (*)

di Danilo Quinto
Anche Bari avrà il registro delle Unioni Civili, a partire dal prossimo 31 gennaio: le coppie, sia etero, sia omosessuali, potranno iscriversi contestualmente alla registrazione della famiglia anagrafica. Fin qui, la notizia non c’è, perché il capoluogo pugliese si aggiunge ad un centinaio di città

Il Vescovo di Verona licenzia Giovanni Zenone: troppo cattolico!

Colpito il nostro Direttore per colpire Fede & Cultura
Affermiamo la nostra piena e affettuosa solidarietà al prof. Giovanni Zenone, che con grande competenza e abnegazione dirige la Casa Editrice Fede & Cultura, che in questi anni si è affermata come una delle più vivaci e qualificate voci della cultura cattolica. Preghiamo per lui e per la sua famiglia, e preghiamo perchè la Santa Chiesa ritrovi l'Unità nella Fede.

Paolo Deotto, Direttore di Riscossa Cristiana


di Francesca Castellaneta
Può un Vescovo togliere l’insegnamento della religione cattolica ad un docente con più titoli degli altri, fedele alla Chiesa, assiduo alla preghiera, ai sacramenti, sposato con sei figli? Può far relegare quell’insegnante al ruolo di bidello in una biblioteca raddoppiando le sue ore di lavoro? Può umiliarlo così nella sua vocazione?  Può una Diocesi motivare la rimozione con presunte “carenze pedagogiche e didattiche”, nonostante il fatto che personalità della cultura e della Chiesa Cattolica (tra cui Padre Giovanni Cavalcoli, già Officiale della Segreteria di Stato della Santa Sede) siano intervenuti a suo sostegno e che almeno tre dei suoi alunni abbiano manifestato la volontà di entrare in Seminario?

Sì che può. Nonostante il premio “Attilio Mordini” ricevuto dal Professore dall’Associazione Europea Scuola e Professionalità docente nel 2008, nonostante il premio Vaticano “Giuseppe Sciacca” che tre mesi dopo la rimozione gli veniva attribuito dal Cardinale Castrillon Hoyos con la seguente motivazione: “Docente di straordinaria perizia e qualità pedagogiche, ha dato impulso alla diffusione di una sana cultura teologica e storica, scevra da compromessi ideologici e unicamente orientata a superiori finalità spirituali

Fede & Cultura sotto attacco

(di Francesca Castellaneta) Può un Vescovo togliere l’insegnamento della religione cattolica ad un docente con più titoli degli altri, fedele alla Chiesa, assiduo alla preghiera, ai sacramenti, sposato con sei figli? Può far relegare quell’insegnante al ruolo di bidello in una biblioteca raddoppiando le sue ore di lavoro? Può una Diocesi motivare la rimozione con presunte «carenze pedagogiche e didattiche», nonostante il fatto che personalità della cultura e della Chiesa Cattolica (tra cui

eBook scontati del 50%

Per tutto il mese di dicembre sul sito www.fedecultura.com gli eBook di Fede & Cultura sono scontati del 50%.

Qual è la vera Fede Cattolica?

Clicca per info e acquisti
di Luigi Vinciguerra
Papa Benedetto XVI ha indetto l’Anno della Fede invitando tutti i cattolici ad approfondire il Credo.
Non è un caso che il Papa abbia scelto per l’Anno della Fede due anniversari: il ventesimo del Catechismo della Chiesa Cattolica e soprattutto il cinquantesimo dell’inizio del Concilio Vaticano II. Il legame c’è. Non entrando nel merito del dibattito sul Concilio (ermeneutica della continuità, ambiguità di varie affermazioni conciliari, linguaggio pastorale e non definitorio, etc…), tutti coloro che non hanno nei confronti di questo Concilio un atteggiamento idolatrico

Esempi di maestri (*)

di Danilo Quinto
L’altro giorno, da un pulpito, durante l’omelia, ho assistito all’evocazione di Massimo Cacciari, il politico e filosofo non credente, che dichiara di “non poter fare a meno del cristianesimo” e che da molti e autorevoli ambienti cattolici viene ritenuto un maestro, in grado di spiegare Sant’Agostino

La pioggia di fuoco: sta per finire il mondo?

Venerdì 11 gennaio a Genova alle ore 17,30
all'Hotel Bristol, sala Paganini A
via XX settembre, 35

Presentazione del romanzo
La pioggia di fuoco
di Emilio e Maria Antonietta Biagini
Clicca per info e acquisti

a cura del Dott. Rino Cammilleri giornalista e scrittore
del Prof. Claudio Eva dell'Università di Genova
presiede il Dott. Massimiliano Lussana de "Il Giornale"

Le famiglie numerose difendono la vita (*)

di Danilo Quinto
“Nel 2004, incontrai casualmente, davanti ad un banco del pesce di un supermercato, una persona che come me era padre di numerosi figli. Insieme, ne contavamo 14 e il pesce era troppo caro, per noi. Ci dicemmo: se ci unissimo, se trovassimo il modo di organizzarci e condividere le nostre realtà, i nostri problemi, le nostre speranze ma anche le nostre forze, forse… Sembrava impossibile però ha funzionato, tanto che adesso contiamo quasi 15.000 famiglie in tutta Italia”.
Così, Mario Sberna ricorda la nascita dell’Associazione Famiglie Numerose, di cui è Presidente.
Esistono dati sulle famiglie numerose presenti in Italia? 
Solo quelli dei censimenti ufficiali. Nel 1961, in Italia c'erano oltre 3 milioni di famiglie numerose con 4 figli. Secondo le proiezioni ISTAT, sono diventate poco più di 900.000 le

Il Papa e il cardinale

di Giovanni Zenone
Pio IX nei momenti convulsi e tragici delle violenze contro la Chiesa e contro il Papa stesso ebbe - purtroppo - come unico confidente e consigliere, anche dopo essersi rifugiato a Gaeta a seguito dei tafferugli romani, il cardinale Antonelli. Che gli diede pessimi consigli che condussero così male la questione romana da portare alla caduta rovinosa dello stato della Chiesa. Il cardinale Antonelli operò in tutto e per tutto con malafede, con

Perchè la vittoria di Bersani è un disastro


di Danilo Quinto
La vittoria di Matteo Renzi al ballottaggio del centrosinistra avrebbe rappresentato, nel contesto attuale, il più confuso e contraddittorio della storia del nostro paese, un elemento di grande novità. Se avesse vinto Renzi, si sarebbe squagliato l’apparato della nomenclatura post-comunista, che come

Danilo Quinto a Firenze


di Diletta Maria de Cusatis (*)
Clicca per info e acquisti
Mentre a Firenze e in Toscana vanno deserte le riunioni di partito, per non parlare della "morte" delle parrocchie che, ormai, sono deserte, percorso inverso per la Comunione Tradizionale, che vede sempre le proprie iniziative coronate da successo; ultima quella di sabato 24 novembre 2012,quando si è presentato presso l'hotel "la Contessina" di via Faenza,71, il libro di Danilo Quinto :"Da servo di Pannella a figlio libero di Dio-Attraverso la più formidabile macchina mangiasoldi della partitocrazia italiana per arrivare a Cristo" con la prefazione di S.E. Mons. Luigi Negri (Fede & Cultura Ed. 2012). I posti della sala non erano sufficienti a contenere i presenti, motivo per cui sono state aggiunte numerose sedie, insomma ottanta

Fede & Cultura su Amazon Kindle!

Cari Amici,
già oltre 50 titoli di Fede & Cultura sono disponibili in Amazon Kindle su www.amazon.it.
Entro una settimana altri 65 titoli entreranno su Amazon Kindle. Per cercarli basta andare su www.fedecultura.com e vedere se c'è, accanto al bottone di acquisto del libro o dell'eBook, il bottone per il Kindle. Fede & Cultura è la prima casa editrice cattolica ad avere tutto il proprio catalogo in eBook. 

Questa è la Chiesa, questo è il mondo

di Danilo Quinto
Dopo aver letto il testo “Empia inquisizione”, desidero esprimere al prof. Giovanni Zenone la mia più profonda ammirazione per il suo coraggio. Avrebbe potuto tranquillamente tacere delle vicende di cui scrive, che riguardano un sacerdote ed egli stesso. Come ci ha insegnato Gesù Cristo, invece, ha preferito dire la verità. Ha usato la sua libertà, come deve fare ogni buon cristiano, anche andando incontro ad eventuali ulteriori ritorsioni.
C’è chi ritiene, in linea con il mondo pusillanime che viviamo, che sia meglio nasconderla la verità, usare prudenza. Come se fosse questo l’insegnamento

Empia inquisizione

di Giovanni Zenone
Clicca
Un Sacerdote scrive per Fede & Cultura che gli tiene il blog con i suoi interventi di divulgazione del magistero del Papa? Dopo che è finita - purtroppo - la Santa Inquisizione, è sorta in sordina - nel postconcilio, non ufficialmente, ma efficacissima, l'empia inquisizione di preti e vescovi modernisti. La quale interviene con prontezza di cobra. Il Sacerdote che ha l'ardire di pubblicare

Armati di diritto, per la vita(*)


di Danilo Quinto
Il successo della seconda marcia nazionale per la vita, organizzata da Famiglia Domani, Movimento Europeo Difesa Vita (Mevd) e da tante altre sigle pro life, ha provocato la nascita dei “Giuristi per la vita”, presieduti dall’avvocato Gianfranco Amato, al quale chiediamo: come possono aiutare i “Giuristi per la Vita”, il consolidamento di un sentire cattolico diffuso e militante sui temi della vita?

“Operando sul campo. L’esperienza ha dimostrato quanto sia importante proclamare e difendere il diritto alla vita anche nelle sedi in cui esso viene interpretato e applicato. Da qui è nata l’idea di costituire una task force operativa di giuristi. I radicali hanno dimostrato, purtroppo, come una pattuglia di

Convito di San Gregorio Magno


Venerdì 23, sabato 24, e domenica 25 novembre nella Sala del Quadro del santuario di Monte Berico è stato visibile la videoinstallazione “Convito di San Gregorio Magno”.
L'opera di videoarte sarà proiettata specularmente al grande telero dipinto da Paolo Veronese nel 1572 per la sala del refettorio del santuario mariano.
L’iniziativa del videoartista vicentino Roberto dal Bosco, interamente sponsorizzata da Veneto Banca e MeccAlte Spa,

Toscanini? Da buttare.


di Danilo Quinto
Un paese senza memoria, è un paese già morto. Nel nostro paese buttiamo tutto e non valorizziamo nulla. Seppelliamo e distruggiamo. Ci rifiutiamo di valorizzare l’immenso patrimonio artistico e culturale che possediamo, che oltre a rappresentare l’unica possibilità di crescita delle nuove

Dove c’è la fede, lì c’è la libertà

di Danilo Quinto
S’intitola “La fortuna di appartenerGli – Lettera confidenziale ai credenti”, il recente libretto a firma del Cardinale Giacomo Biffi.  Poche pagine, da leggere e rileggere. Tra queste, un paragrafo, con parole chiare e semplici, descrive l’essenza dell’essere cristiani. S’intitola “Dove c’è la fede, lì c’è la

La rivolta dei Sindaci. Si fa per dire…


di Danilo Quinto
C’è una contraddizione enorme tra la manifestazione di piazza organizzata dall’ANCI a Milano contro il patto di stabilità del Governo Monti e le politiche di molti dei partiti ai quali appartengono le centinaia di Sindaci che vi hanno partecipato. Mentre in Parlamento si è votata la fiducia tre

Chiesa e omosessualità

Clicca per info e acquisti


Danilo Quinto a Firenze

Sabato 24 novembre – ore 18.0 a FIRENZE
Hotel “La Contessina” – Via Faenza, 71
Presentazione del libro di Danilo Quinto "Da servo di Pannella a figlio libero di Dio".
Intervengono: ASCANIO RUSCHI, Comunione Tradizionale, ALFIO KRANCIC, vignettista de “Il Giornale, PUCCI CIPRIANI, direttore di “Controrivoluzione”.

Inedito di Benson pubblicato da F&C

Clicca per info e acquisti
Dall’Autore del capolavoro bestseller Il Padrone del mondo, lo scontro tra due fratelli, uno cattolico e l’altro protestante, nell’Inghilterra del XVI secolo all’epoca della graduale distruzione e spoliazione dei monasteri per opera della Riforma di Enrico VIII. Inedito in Italia finalmente disponibile per gli aficionados di Benson!
Scritto due anni dopo la conversione al cattolicesimo dell’autore e ambientato nel XVI secolo inglese all’epoca della Riforma operata da Enrico VIII e dal suo potente Cancelliere Cromwell, artefici della graduale

Maria Renata Sequenzia: vivere per la verità

di Luisella Saro
Bisogna dire rudemente e francamente male al male e biasimare le cose biasimevoli. Senza dubbio, biasimando bisogna cercare di risparmiare il più possibile le persone nelle quali l’errore vive. Eccetto, però, tutti i nemici dichiarati di Dio e della Chiesa: costoro bisogna smascherarli più che si può. È carità gridare al lupo quando entra tra il gregge”.
(S. Francesco di Sales)
C’erano bambini, giovani, adulti al Convegno per la vita che si è tenuto a Verona sabato 17 presso la Scuola superiore “Alle stimmate”. In fondo alla sala, a seguire la testimonianza di Danilo Quinto, ex tesoriere dei Radicali e autore del libro “Da servo di Pannella a figlio libero di Dio”, c’era anche un’anziana signora. Ha ascoltato, poi ha chiesto il microfono. Si è [continua a leggere su Culturacattolica.it]

A proposito di vecchie zie



Clicca per info
di Danilo Quinto
C’era una mia vecchia zia che si chiedeva perché durante le omelie non si parlasse né del diavolo, né dell’inferno, né della morte. Poi, una risposta se la diede. Si può parlare di cose in cui si crede, mi disse un giorno.
Molti Ministri di Dio non ne parlano, perché non ci credono. Pensano che il cattolicesimo sia una religione fatta di simboli, di riti, di immagini esteriori. Non credono al diavolo come realtà spirituale, presente nella vita di ciascuno di noi, nel nostro

Che cosa c’è da festeggiare?


di Danilo Quinto
Questo Governo così magnanime e questo Parlamento così lungimirante nel comprendere le necessità degli italiani, ci hanno donato una nuova festa. Il 17 marzo di ogni anno festeggeremo l’Italia unita e i bambini a scuola saranno obbligati a seguire "percorsi didattici, iniziative e incontri

Scontri da “commedia dell’arte”


di Danilo Quinto (*)
Il costituzionalista Michele Ainis, dalle colonne del Corriere della Sera, propone che sulla materia della legge elettorale si proceda per decreto legge. “In base alla situazione d’emergenza”, dice Ainis, contravvenendo peraltro ad un tema a lui caro: quella del “ritorno alle regole”, per affrontare la crisi che attraversa il paese.
Una posizione paradossale se si considera che una proposta

Appuntamenti di Fede & Cultura

Mercoledi 14 novembre 2012 a Verona
ore 20,45 presso presso il Centro per la Nuova Evangelizzazione, via Righi 2/A a Verona (Dietro Palazzo Bauli)
Fabio Bernabei Autore del libro "Chiesa e omosessualità" terrà un incontro al Cafè Teologico dal titolo: "Gli omosessuali possono sposarsi?" (Leggi info)

Giovedì 15 novembre 2012 a Cassina de' Pecchi (MI)
ore 21,00 presso la Sala Consigliare del Comune Piazza De Gasperi, 1- a Cassina de' Pecchi (MI)
Umberto Fasol, Autore del nostro libro "Chi è stato?", invitato dal Centro Culturale Camporicco, terrà una conferenza dal titolo: Chi è stato? L’origine del mondo, della vita e dell'uomo.

Venerdì 16 novembre 2012 a Trento
 presso il Collegio Arcivescovile, Sala Gabrielli, via Endrici, 23 - Trento
Conferenza con Danilo Quinto organizzata dal MEDV "Danilo Quinto e la nuda verità - storia di una coversione radicale"

Sabato 17 novembre 2012 a Verona
convegno per la Vita del MEDV presso Scuola Alle Stimate, Via Montanari 1, 37129 Verona
ore 9,00 Roberto Marchesini, Autore di "Come scegliere il proprio orientamento sessuale (o vivere felici)
ore 15,00 Danilo Quinto presenta il suo libro "Da servo di Pannella a figlio libero di Dio" e la sua esperienza.
ore 16-17.15: Tavola rotonda su Dio e famiglia (dibattito sul libro di Lorenzo Bertocchi, “Dio & famiglia”).
ore 17.45: Lorenzo Fontana (europarlamentare), Gianfranco Amato Autore di "Un anno alla finestra" e "I nuovi Unni" (Giuristi per la vita): “Dove va l’Europa nel campo bioetico?”.


Sabato 17 novembre 2012 su tgcom24
alle ore 21,30 al programma "Macchina del tempo" su tgcom24, parlerà Paolo Gambi Autore del nostro volume "Quello che i preti non dicono (più)"

Sabato 24 novembre 2012 a Firenze
alle ore 18,00 presso l'hotel "La Contessina" (via Faenza, 71 - Firenze)
Danilo Quinto presenta con Comunione Tradizionale il suo libro "Da servo di Pannella a figlio libero di Dio" e la sua esperienza. (Leggi info)

Lunedì 10 dicembre 2012 a Roma
ore 10,00 presso Sala del Carroccio - Campidoglio - Roma
Padre Giovanni Cavalcoli parlerà del servo di Dio P. Tomas Tyn (vedi programma)

A che serve una nuova legge elettorale

di Danilo Quinto
La Dichiarazione del Presidente del Senato - "Ce la sto mettendo tutta e ce la facciamo, altrimenti Grillo dal 30 va all'80 per cento. Io credo che il mio ottimismo si trasformerà a breve in certezza. Vedo notevoli margini che ci lasciano

Vecchie zie, giovani nipoti, sesso e Tradizione


di Lorenzo Bertocchi
Ha ragione Langone, viva le giovani nipoti, altrochè zie ormai sfiorite. Se le giovani nipoti non si svegliano e non si mettono a darci dentro per far figli con certa lena, lo spopolamento divorerà ciò che resta del nostro mondo, con buona pace di tutti (anche dell'INPS , dei cattolici, degli ortodossi e dei mormoni).
Ma chi sveglierà dal sonno riproduttivo le nostre giovani? Chi le convincerà della bellezza di far sesso senza paracadute? Libero sesso, liberi tutti? Roba vecchia. Ormai son

Pannella forever


di Danilo Quinto
Il panegirico che Bruno Vespa ha inteso fare giovedì sera di Marco Pannella e della sua “battaglia” sulle carceri e sull’amnistia, dimostra due cose: quanto siano false la lamentela e la protesta radicale sull’informazione e la rete di connivenze all’interno dell’informazione di cui godono i radicali. Da decenni.
A questo proposito, segnaliamo

Fuori dalle regole

di Danilo Quinto
Incalzato dal Presidente della Repubblica, che un giorno sì e l’altro pure sollecita in maniera impropria i partiti alla modifica della legge elettorale – contro una direttiva europea che la vieta nell’anno delle elezioni ed evitando di usare, come avrebbe dovuto fare a tempo debito, l’unico strumento

Trento: Danilo Quinto e la nuda verità – Storia di una conversione radicale

Clicca per info e acquisti: scontato!
Il Movimento Europeo per la Difesa della Vita e della Dignità Umana – Sezione di Trento, ha organizzato una conferenza dal titolo “Danilo Quinto e la nuda verità – Storia di una conversione radicale” che si terrà venerdì 16 novembre 2012, ore 20:30, presso l’Istituto Arcivescovile di Trento, sala Gabrielli.
Protagonista dell’iniziativa sarà il giornalista Danilo Quinto che racconterà i suoi dieci anni trascorsi a fianco di Pannella, il “padre-padrone” della singolare famiglia dei Radicali.
Più che altro una holding per la quale il Quinto è stato

Il pianeta delle scimmie

di Giovanni Zenone
Barak Hussein Obama di nuovo eletto presidente degli Usa. Come il duplice mandato di Zapatero. Come il secondo governo Monti che avremo dopo il colpo di stato di Napolitano. Gli americani li facevo più intelligenti. Il mondo va sempre più a capofitto - in un cupio dissolvi demoniaco - verso l'autodistruzione. Oggi poi, a conferma di

Chiesa e radicali

di Danilo Quinto
Il vaticanista di Radio Radicale, racconta in modo accorato a Uno Mattina del 6 novembre scorso quanto la Chiesa sia vicina alla battaglia radicale sulla giustizia e le carceri. Cita le prese di posizione di Mons. Domenico Pompili, portavoce della Conferenza Episcopale Italiana - che proprio da Radio Radicale, qualche settimana fa, ha inteso esprimere a nome suo e della Cei, il parere favorevole all’amnistia - del

Sconto 15%

Autonomie locali e radici cristiane

Clicca per info
"Mario Monti ha una profonda conoscenza degli affari europei ed è molto apprezzato per questo, quindi, è difficile spiegarsi perché, in un contesto come quello delineato da catalani, scozzesi e fiamminghi, [che hanno votato per sempre maggiore autonomia locale contro il dirigismo europeista,] il nostro Presidente del Consiglio persista nel tentativo di portare via i poteri alle autorità locali.
Si tratta di un atteggiamento anti-storico: spero che Monti cambi rapidamente il proprio comportamento e capisca e faccia proprio ciò che sta accadendo in Europa " (Lorenzo Fontana, europarlamentare europeo, Gruppo Europa Libertà democrazia).

Il Papa e la Chiesa

di Danilo Quinto
“(…) le sofferenze della Chiesa vengono proprio dall’interno della Chiesa, dal peccato che esiste nella Chiesa. Anche questo si è sempre saputo, ma oggi lo vediamo in modo realmente terrificante: che la più grande persecuzione della Chiesa non viene dai nemici fuori, ma nasce dal peccato nella Chiesa e che

Referendum cattolico: ci salveranno le vecchie zie?

Clicca per acquisti e info
Certe volte, è proprio un bene che i recensori non leggano i libri di cui parlano. Non attentamente, quanto meno. Perché se Camillo Langone avesse letto (attentamente) Ci salveranno le vecchiezie, non avrebbe scritto tante inesattezze sul libro di Gnocchi&Palmaro. Però non avrebbe innescato il dibattito che si sta svolgendo attorno all’ultima opera dei nostri due autori. Insomma, grazie a Langone, molti si chiedono se ci salveranno davvero le vecchie zie dal fango della modernità. E, ancora, si chiedono chi siano queste zie. Naturalmente, Gnocchi&Palmaro hanno idee ben precise in proposito. Basta leggere (attentamente, Camillo) il loro libro. 

Ma ora noi vogliamo indire un sondaggio tra i nostri lettori con due domande molto precise:
- Ci salveranno le vecchie zie?
- Chi sono le vecchie zie?
Per favore, risposte brevi e precise, così da poterne dar conto a tutti, mettendole a commento di questo articolo (vedi in basso).

Per vostra comodità, qui sotto riportiamo l’anticipazione del

I “nativi digitali” senza libri da leggere. Costano troppo


di Danilo Quinto
I nativi digitali, così si chiamano i ragazzi che frequentano ora il liceo, tra un anno studieranno solo sugli ebook. Lo prescrive il decreto legge sulla crescita del Governo Monti. La scelta, dicono, è stata fatta per considerazioni di carattere economico, perché il giro d'affari dei manuali è da solo di 649 milioni di euro all'anno, quasi il 20 per cento di tutto il mercato

Istigazioni radicali al suicidio

di Danilo Quinto*
Recita l’art. 580 del codice penale: “Chiunque determina altri al suicidio o rafforza l’altrui proposito di suicidio, ovvero ne agevola in qualsiasi modo l’esecuzione, è punito, se il suicidio avviene, con la reclusione da 5 a 10 anni. Se il suicidio non avviene, è punito con la reclusione da 1 a 5 anni, sempre che dal tentativo di suicidio derivi una lesione personale grave o gravissima”.
A diritto vigente, quindi, l’istigazione al suicidio è un reato.
Non stiamo qui a chiedere che Vittorio Feltri risponda ad

Fede & Cultura 15% di sconto per tutto novembre!

Cari Amici,
abbiamo il piacere di annunciarvi che da oggi e per tutto il mese di novembre sul sito www.fedecultura.com e nella nostra libreria in viale della repubblica n. 15 a Verona (quartiere Borgo Trento), tutti i nostri titoli disponibili sono scontati del 15%. Un'occasione d'oro per arricchire la Vostra biblioteca con Buona Stampa o aver pronti per tempo - e a prezzi agevolatissimi - degli ottimi regali natalizi.
 

Tutto quel che so è che debbo morire


di Danilo Quinto
“Tutto quello che so è che debbo morire; ma quel che ignoro di più è, appunto, questa stessa morte, che non posso evitare”. Così scriveva Blaise Pascal nei “Pensieri”.
Nutrire consapevolezza di dover morire e di non poter evitare la morte, può rendere più sereno il nostro cammino su questa

Uragano Sandy politicamente scorretto, colpisce anche i musulmani: parola di muftì


di Mauro Faverzani
Pregare Dio contro le persone colpite da una tragedia naturale negli Stati Uniti -ad esempio, con l'uragano “Sandy”- od in altri Paesi è illegittimo nell'islam: a dirlo, è stato mercoledì scorso Abdelaziz al Sheij, muftì dell'Arabia Saudita ovvero la massima autorità religiosa del Paese,. A darne notizia, ha provveduto l'edizione on line del quotidiano saudita “Al Hayat”.
Ma attenzione, vietato farsi illusioni. Perché c'è una glossa. Pregare Dio in queste circostanze, non è, infatti, illegittimo

Si accende il dibattito sulle vecchie zie

Clicca per info e acquisti
L'amico Langone, Schumacher in lettura veloce, appena uscito il libro "Ci salveranno le vecchie zie" di Gnocchi e Palmaro si direbbe l'abbia già letto tutto. Sennonchè questa volta piscia fuori dal vaso. Si è limitato a leggere il titolo e la sinossi, altrimenti le critiche a casaccio e fuori tema non le avrebbe fatte. Ma agli amici si perdona questo ed altro. Soprattutto quando questo serve a far parlare di un libro che mette ordine in casa cattolica troppo affetta da quel cattoprotestantesimo che Langone stesso stra-giustamente critica. Bravo Camillo che sei il primo a parlarne, ma - gentilmente - torna a scrivere sul tema dopo aver letto da cima a fondo il libro. Se vuoi te lo mando in eBook, così lo leggi ancora più in fretta.

Giovanni Zenone

Altro che vecchie zie, a salvare la Tradizione saranno le giovani nipoti

di Camillo Langone (Il Foglio)
Perché mai dovrebbero salvarci le vecchie zie? Casomai le giovani nipoti. Io le conosco le donne rievocate da Alessandro Gnocchi e Mario Palmaro nel titolo del loro nuovo libro (“Ci salveranno le vecchie zie. Una certa idea della Tradizione”) e ne conosco bene soprattutto la faccia oscura

Lessico per capire il Concilio


di Stefano Fontana
In queste prime settimane da quando Benedetto XVI ha aperto l’Anno della Fe commemorato l’apertura del Concilio Vaticano II, sono ampiamente circolate frasi fatte ed espressioni  ripetute per inerzia che non sempre aiutano. Anzi, spesso il loro uso è già indicazione di una certa preconcetta interpretazione del Concilio stesso.

Nuova Pentecoste
L’espressione esprime bene la speranza di Giovanni XXIII nell’indire il Concilio. Viene però anche usata per esprimere la “novità” del Concilio: come con la Pentecoste è nata la Chiesa, con la nuova Pentecoste conciliare sarebbe nata una

A dieci anni, s’impicca nel bagno di casa


di Danilo Quinto
L’hanno descritto come un bambino sensibile. Come se i bambini non fossero tutti sensibili. Come se i bambini non fossero persone, con la loro identità, i loro sogni, i loro tormenti, le loro gioie, le loro sofferenze, i loro pensieri. Il loro mondo, che spesso noi adulti non sappiamo interpretare, che

Dire la verità


di Danilo Quinto
La sortita di Berlusconi, che abbiamo definito l’unica notizia politica da un anno a questa parte, ha conosciuto gli strali della maggior parte dei giornali e di coloro che fanno opinione, a cominciare dall’articolo insolitamente aggressivo di Stefano Folli sul Sole 24 Ore di domenica. Il fatto che tutti – o quasi

Gaetano Quagliariello, colui che vuol far divertire Pannella


di Danilo Quinto
Erano seduti accanto l’altro giorno a Bari, Marco Pannella e Gaetano Quagliariello. Insieme, in conferenza stampa, presentata da un altro deputato del PDL, Francesco Paolo Sisto, che ha definito Pannella “eroe della libertà” nella presentazione che ha fatto il giorno prima, sempre a Bari, del leader radicale.

Fa un certo effetto vedere due personaggi come Quagliariello e Pannella sorridersi, abbracciarsi e baciarsi. La vita, si sa, non finisce mai di sorprendere. E di fare pena, a volte.
Conosco il vice-presidente dei senatori del PDL da tempo. Ne ho parlato anche nel mio libro (pagg. 32 e 33), dove ho